Excite

Olimpiadi 2010, Vancouver si prepara

Manca solo un anno alle Olimpiadi invernali di Vancouver 2010, ma il mondo sportivo è già in grande fermento. Il 12 febbraio 2010 sarà accesa la fiaccola che unirà ancora una volta il mondo sportivo sotto lo stesso cielo, ed i preparativi continuano incessanti, già mercoledì c’è stata l’occasione di verificare alcuni degli impianti olimpionici, tutti ovviamente ancora in fase di realizzazione e collaudo.

Tra i nomi illustri presenti ai test degli impianti di Cypress Mountain c’era quello di Darron Rahlves, ex professionista sugli sci ma appassionatissimo fan dello snowboard e dello skicross, la specialità che ha scelto per Vancouver. "Ho scelto lo skicross - ha spiegato Rahlves - perché mi diverte tantissimo. Ci sono alcuni elementi del motocross, ma anche la possibilità di saltare e di essere molto dinamico. E' qualcosa di nuovo, il fatto di non dovere competere contro me stesso o il cronometro ma contro altri tre avversari è sempre entusiasamente".

Gli impianti di Whistler ospiteranno le gare di cross country, combinata nordica, salto, bob slittino e skeleton, ma a farla davvero da padrona è la città stessa, Vancouver, della quale alcuni atleti si sono già innamorati, prima fra tutte la francese Ohelpie David "sono riusciti davvero a sintetizzare in una città tutti gli elementi più belli della vecchia Europa - ha commentato la David - e della nuova America. E' un mix delizioso di gente e culture diverse. C'è mare e montagna, e sono entusiasta anche del villaggio olimpico che sorgerà proprio nel cuore della città. L'ambiente qui è meraviglioso".

Anche il mondo politico è in fermento, il primo ministro canadese Stephen Harper e il Governatore generale Michaelle Jean hanno inaugurato la bandiera olimpica, e lo stesso Harper ha parole di gloria per l’evento che verrà “Le Olimpiadi cattureranno il cuore della nostra grande Nazione” ha detto, e gli hanno fatto eco anche le parole del presidente della Commissione olimpica internazionale, Jacques Rogge “la manifestazione unirà i canadesi di tutto il Paese”.

Faranno da testimonial all’evento alcuni tra gli sportivi canadesi più famosi del mondo, e tra questi anche l’hockeista Mats Sundin che ha dichiarato come "lo sport nazionale in Canada è l'Hockey e per me si tratta di una circostanza molto fortunata. Ho vissuto in Canada per gran parte della mia vita professionale giocando in tre diversi club di tre splendide città ed è stata un'esperienza bellissima constatare la passione di questa gente per il mio sport".

Una curiosità: la fiaccola Olimpica, creata dal grafico Daniel Deschenes, passerà nelle mani di 12mila tedofori che la porteranno a piedi, in motoslitta, sugli sci. Il viaggio inizierà a ottobre e sarà lungo 45mila chilometri (26mila via terra, 18mila via aerea e mille via mare), partendo da Vittoria, capitale della provincia della British Columbia, dove si trova Vancouver, per attraversare tutto il Canada.

Guarda il video di presentazione di Vancouver 2010

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018