Excite

6 Nazioni, Irlanda – Italia: le formazioni

Nick Mallet ha deciso la formazione che sabato scenderà in campo per il primo match del Sei Nazioni 2010 contro l’Irlanda, e la scelta è ricaduta sugli stessi 15 che a novembre si imposero su Samoa. Sciolti i dubbi intorno a Craig Gower, titolare salvo imprevisti in questa mattinata nella quale è previsto l’ultimo test sul campo, scelti per seconda linea Geldenhuys e Del Fava al posto di Bortolami (che ancora non ha del tutto recuperato dall’infortunio alla spalla) e Gloucester, mentre centri saranno Garcia e Canale con Masi che rimane a disposizione.

La panchina azzurra presenta però alcune piacevoli novità, come Riccardo Bocchino, 21 anni e mediano di Rovigo che, con Gower non al 100%, potrebbe essere un carta in più da giocarsi, come potrebbe esserlo Paul Derbyshire flanker toscano in forza al Rovigo. L’Irlanda da parte sua dovrà invece fare i conti con l’assenza di Donncha O'Callaghan per un problema al ginocchio sinistro, una pedina fondamentale nel gioco della touche, la specialità irlandese, al suo posto ci sarà Cullen. Per il resto non ci sono novità, Ronan O'Gara che all’Italia ha già segnato da solo 146 punti sarà del match, e come lui anche Brian O'Driscoll che fa segnare la sua 60° presenza come capitano e il pilone Hayes. Unica novità un 25enne flanker del Leinster Kevin McLaughin, che nonostante sia un esordiente, per giocare in questa nazionale avrà già di certo tutte le carte in regola.

Mallet è pronto a cominciare questa nuova sfida e spiega le sue scelte: ‘Negli ultimi mesi abbiamo puntato su un gruppo definito di giocatori, che nei test match di novembre ha giocato un buon rugby soprattutto contro All Blacks e Samoa. Contro i samoani abbiamo conquistato la prima vittoria di sempre, ho confermato la squadra che ha vinto ad Ascoli mostrando grande attitudine e coraggio, nonostante l’assenza di Parisse. In più, ritroviamo due giocatori importanti come Bortolami e Masi, che partiranno sabato dalla panchina’. Il capitano in questo match, con Parisse fuori, sarà Ghiraldini: ‘Un atleta caratterialmente diverso da Parisse, meno estroverso ma sicuramente positivo e con una grande fiducia nei propri mezzi: è importante per l’Italia poter contare per il 6 Nazioni su un capitano come Leonardo, che rappresenta la prima scelta per la maglia di tallonatore ed è stato praticamente sempre in campo dall’inizio della mia gestione tecnica’.

Infine ci sono parole anche per gli avversari, sicuramente molti forti, ma non impossibili da battere: ‘L’Irlanda non ha mai perso nel 2009, sono i campioni in carica e una squadra di altissimo livello. Mi aspetto una partita come quella di due anni fa, la mia prima come c.t. dell’Italia giocata proprio a Croke Park. Dovremo mettere loro pressione con la mischia, essere efficaci in touche e nel gioco al piede e, soprattutto, non concedere nulla in difesa per tutti gli ottanta minuti’.

Formazione dell'Italia :15 Luke McLean; 14 Kaine Robertson; 13 Gonzalo Canale; 12 Gonzalo Garcia; 11 Mirco Bergamasco; 10 Craig Gower; 9 Tito Tebaldi; 8 Alessandro Zanni; 7 Mauro Bergamasco; 6 Josh Sole; 5 Quintin Geldenhuys; 4 Carlo Antonio Del Fava; 3 Martin Castrogiovanni; 2 Leonardo Ghiraldini ; 1 Salvatore Perugini. A disposizione: 16 Fabio Ongaro; 17 Matias Aaguero; 18 Marco Bortolami; 19 Paul Derbyshire; 20 Simon Picone; 21 Riccardo Bocchino; 22 Andrea Masi. Formazione dell’Irlanda: Kearney; Bowe, O'Driscoll, D'Arcy, Trimble; O'Gara, O'Leary; Heaslip, D. Wallace, McLaughlin; O'Connell, Cullen; Hayes, Flannery; Healy. A disposizione: R. Best, Court, Ryan, O'Brien, Reddan, P. Wallace, Earls.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017