Excite

A 13 anni scala l’Everest, non c’è età per i sogni!

Sull’onda degli enfant prodige che tanto vanno di moda oggi, ecco spuntare un altro giovanissimo americano che compie un’impresa sportiva d’altri tempi nonostante abbia soltanto 13 anni: è uno statunitense, si chiama Jordan Romero e alle ‘voci particolari’ sulla carta d’identità ha scritto ‘ha scalato l’Everest'..

8848 m di salita per battere di ben 3 anni il record di chi l’aveva preceduto, un 16enne di nome Temba Tsheri, e così dopo essere arrivato fino in cima, sempre monitorato ed assistito naturalmente, ed essere anche sceso, cosa bda non sottovalutare, sul suo sito internet www.jordanromero.com, il giovanotto ha subito commentato la sua impresa: ‘Il sogno si è materializzato. Sono incredibilmente felice. Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto e incoraggiato durante il loro viaggio'. Prima di partire aveva detto: ‘È una cosa che ho sempre voluto fare. So che stabilirei un record del mondo ma non è questo il mio reale obiettivo. Io voglio solo arrivare in vetta’.

Insomma un campione sì, ma predestinato. Questa infatti non è la prima impresa di Romero che, nonostante la giovane età ha sempre seguito i genitori appassionati di alpinismo, che però certo non pensavano di aver partorito uno scalatore provetto. A solo 13 anni oltre all’Everest, punta di diamante della sua ‘carriera’, Romero ha già scalato il Kilimandjaro in Tanzania (5.895 m), a 11 il monte McKinley in Alaska (6.194 m) e l'Aconcagua in Argentine, ovvero la più alta montagna del continente americano (6.962 m).

Piacciano o meno questi giovani super eroi ormai sono una consuetudine: pensate che solo qualche gioreno fa è tornata a acasa Laura Dekker, la ragazzina che sulla sua barca rosa a soli 16 anni ha compiuto il giro del mondo in solitaria tra mille polemiche... Ma alla fine era il suo sogno, e anche lei lo ha realizzato, che agli altri piacesse oppure no!

Foto: Repubblica.it – wintersportnews.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019