Excite

Ai Caschi d’oro Motorsprint Rossi chiama, Biaggi c’è!

Rossi da un parte, Biaggi dall’altra. I piloti italiani al momento più sulla bocca di tutti, uno perché arrivato in Ducati e operato, l’altro perché Campione del Mondo Superbike, si fanno sentire alla premiazione dei Caschi d'oro di Motosprint.

Valentino telefona dato che la momento di muoversi non se parla proprio e rassicura tutti sul suo stato di salute: 'E' un inverno difficile. Di solito in questo periodo ero abituato a fare delle gare di rally, o comunque ad allenarmi. Ora la cosa piu' vicina alle corse che faccio e' giocare a Gran Turismo con la playstation – e continua -. Sto soffrendo, la spalla mi fa male, ci vorrà un po' di tempo prima che si cicatrizzino i tendini’. Insomma per il Dottore riposo, riposo e ancora riposo, va bene così.

Mentre invece chi non smette più di festeggiare è Max Biaggi che, dopo il titolo Superbike e la decisione di rimanere per difenderlo è al 7° cielo: ‘Per ora sto bene lì, ma lasciamo il dubbio...', come a dire che le porte della Moto Gp per uno così sono sempre aperte. Biaggi e' stato premiato come top-rider nella cerimonia al teatro delle Celebrazioni a Bologna, ed oltrea lui, eletto tra l’altro dai lettori della rivista, sono stati premiati Toni Cairoli, iridato nel motocross, e Tony Elias, campione della Moto2.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019