Excite

Alessia Filippi fuori dagli europei di nuoto di Budapest, male l'Italia

Dopo l'ottimo esordio di Valerio Cleri agli Europei di nuoto di Budapest con la conquista dell'oro nei 25 Km in acque libere, il resto dei nuotatori in piscina non hanno mostrato il meglio di quanto nelle loro potenzialità.

Durante la batteria dei 200 dorso Alessia Filippi, grande attesa in quanto iscritta solo a questa gara, è stata subito eliminata dopo essere finita 17esima a causa di una borsite alla spalla destra i mondiali di Shanghai del 2011 ma prima la necessità di ridefinire il suo programma di allenamento anche a partire, forse, da un nuovo tecnico se la situazione con Cesare Butini, il suo allenatore, non si chiarirà in una maniera positiva per entrambi.

E se la romana è stata eliminata ed è tornata a casa, anche i quattro uomini della staffetta azzurra maschile, Filippo Magnini, Marco Orsi, Christian Galenda e Luca Leonardi, nella finale della 4X100 stile libero non sono riusciti proprio a fare bene e negli ultimi 50 metri sono stati superati dalla Svezia che ha guadagnato la medaglia di bronzo.

Male anche Cesare Sciocchetti, ultimo nella finale dei 400 stile libero vinta dal francese Yannick Agnel, e male anche Mirco Di Tora e Damiano Lestingi che nel dorso non sono riusciti ad arrivare in finale finendo al 13esimo e 14esimo posto.

Eliminati nella semifinale dei 50 farfalla anche Mattia Nalesso, che ha chiuso all'11esimo posto, e Silvia Di Pietro, nona; passaggio alla finale dei 100 rana con il quinto tempo per Fabio Scozzoli, unico italiano che ieri ha potuto sorridere.

Quanto alle altre medaglie assegnate, l'oro della Germania nella 4x100 femminile, l'oro alla Gran Bretagna nei 400 misti femminili.

Occhi puntati su Federica Pellegrini, chiamata a risollevare le sorti di un'Italia che ad oggi fa fatica ad emergere e che grazie alla campionessa, e allo slancio di Filippo Magnini, potrebbe risorgere.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019