Excite

Alinghi vince l'America's Cup

Alle ore 16:05 Alinghi sta navigado paciosamente con il vento in poppa verso la vittoria della 32ma America's Cup. New Zealand insegue a oltre 140mt di distanza ed una penalità da scontare. La tensione è calata completamente, America's Cup finita, Paul Cayard e De Angelis su La7 si annoiano con gli aneddoti di Bontempelli. Il conduttore Paolo Cecinelli chiede quanto manca all'arrivo, probabilmente per il successivo lancio pubblicitario. Davanti alla TV sono sconfortato nel pensare che la Coppa finisca così, tra due minuti, vinta dal più forte, dal più ricco, dal più antipatico dei team in gara. Penso che Alinghi sia anche favorito dai giudici, non mi do pace pensando alla penalità inflitta ai kiwi proprio mentre stavano per sferrare l'atttacco finale per portarsi sul 4-3. Penalità che dopo vari replay ancora non riesco a capire ma che Cayard e De Angelis reputano giusta, senza troppa convinzione però...

Le foto

Alle ore 16:06 prende la linea Cristiana Monina posizionata sulla linea del traguardo e comunica che c'è un grosso salto di vento proprio da quelle parti.

Se c'è una possibilità che Alinghi perda questo match già vinto è proprio grazie ad un salto di vento, ma nessuno osa crederci.

Ci crede Dean Barker, che capisce subito la situazione e ordina di ammaniare lo spi per issare il genoa. Il vento è ruotato così tanto che gli ultimi metri si devono fare di bolina!

Su Alinghi Brad Butterworth si accorge della cosa con qualche secondo di ritardo. Il discacco dei Kiwi si riduce a meno di 100mt. Gli svizzeri capiscono che non si può più navigare con lo spi, preparano il genoa un po' lentamente ma...boom!... si rompe il tangone! Panico su Alinghi, lo spi non va giù, quando scende finisce in acqua, la barca è ferma mentre Team New Zealand tranquillo in bolina procede dritto verso la linea del traguardo.

Sta accadendo l'incredibile. Le migliaia di tifosi kiwi inquadrati a Valencia esultano. La coppa non finisce oggi.

New Zealand ora è avanti di oltre 40mt, mentre Alinghi lentamente riparte. E' il momento di fare la penalità, un giro della barca a 360° proprio davanti alla linea del traguardo.

I kiwi sembrano avere sufficiente vantaggio ma la loro manovra è molto lenta, la barca non riparte dopo la virata.

Alinghi si avvicina velocemente, le barche sono pari sul traguardo ma incredibilmente gli svizzeri trovano il giusto abbrivo per mettere la prua sulla linea prima dei neozelandesi, 1" di vantaggio e grandissima gioia a bordo della barca di Bertarelli per una Coppa già vinta e poi recuperata sul filo di lana quando tutto sembrava rimandato a domani.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017