Excite

Alonso si racconta a Onda Cero: ‘Un anno meraviglioso’

Alonso torna a parlare e lo fa in un’intervista ad Onda Cero tirando le somme di una stagione che a tratti ha evidenziato qualcosa di positivo nonostante poi alla fine la Red Bull l’abbia spuntata su tutti i fronti con il Mondiale costruttori e quello piloti a Vettel, che comunque: ‘Meglio lui di Hamilton? Sì meglio’.

Dopo il Gp di Abu Dhabi ero deluso, ma è durato solo per pochi minuti – inizia il racconta dello spagnolo - . Dopo è subentrata la soddisfazione per come sono andate le cose nel 2010. Ho vissuto sensazioni che negli ultimi due anni avevo dimenticato. Nel 2009 ero salito sul podio solo una volta, la Ferrari era stata abbastanza regolare ma con una macchina non troppo competitiva. Nel 2010 siamo partiti forte nella prima gara, abbiamo vinto 5 volte e raccolto un buon bottino di punti. Sono arrivato in un team mitico, serviva un periodo di adattamento. Tutto è andato meglio del previsto, è stato un anno meraviglioso’.

Guarda le foto del Gp di Abu Dabhi con Vettel campione del mondo

'A posteriori si pensa sempre che si possano cambiare le cose. Ma questo vale per tutti, anche per la Red Bull, che ha chiuso la stagione vincendo entrambi i titoli – spiega Alonso parlando della strategia che nell’ultima gara ha fatto crollare ogni speranza -. Se le cose fossero andate diversamente, magari non saremmo arrivati a Abu Dhabi con la possibilità di lottare per il Mondiale. Per questo, non dobbiamo avere rimpianti per quello che abbiamo fatto. Non mi è nemmeno passata per la testa l'idea di rimanere in pista. Stavo lottando per ottenere il massimo dalla monoposto, bisognava fare una sosta obbligatoria per cambiare le gomme e mi hanno chiamato in quel momento. In quel frangente non si pensa che sia giusto o sbagliato, che sia bene o male’.

E poi il box ha fatto anche tante cose buone durante quest’anno e l’asturiano non se ne dimentica: ‘Si parla tanto di Abu Dhabi perchè è stato l'ultimo Gp dell'anno. Ma a Monza il muretto mi ha richiamato ai box quando ero dietro a Button: abbiamo fatto un pit-stop super, sono rientrato in prima posizione e ho vinto. Senza decisioni giuste e senza strategie azzeccate non avremmo compiuto la rimonta che ci è riuscita’.

Infine per concludere una stoccata pure al compagno di squadra Felipe Massa, forse alla sua stagione più brutta da che è in Ferrari: ‘Di sicuro – conclude Alonso - non c'era mai stata tanta differenza tra me e un mio compagno. Questo mi fa felice, visti i risultati che ho ottenuto. Il mio livello di guida è il migliore di sempre, spero di continuare così anche il prossimo anno’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019