Excite

Andrea De Cesaris morto con la moto sul GRA di Roma: fatale l'impatto col cemento

  • Twitter @EurosportCom_IT

Tragico destino per Andrea De Cesaris, vecchia conoscenza degli amanti delle quattro ruote in Italia, morto per un violento incidente in moto al km 23 del GRA di Roma ieri pomeriggio.

Formula Uno, grave incidente al Gran Premio del Giappone: Jules Bianchi in fin di vita

Nulla da fare per il cinquantacinquenne ex pilota di vetture da corsa, specialista di gran premi di Formula Uno e coraggioso sfidante di tanti campioni dell'automobilismo mondiale in 14 anni di brillante carriera tra McLaren e Alfa Romeo, passando per costruttori meno quotati come Minardi, Jordan e Sauber.

Morto sul colpo poco dopo la collisione col guard rail del grande raccordo anulare, Andrea De Cesaris è stato inutilmente soccorso dagli agenti della Polizia Stradale all'altezza dello svincolo della Bufalotta.

Nel 1980 la prima competizione ufficiale per lo sportivo romano, rimasto sulla cresta dell'onda per lungo tempo ed apprezzato nell'ambiente della Formula Uno per abilità tecnica e carattere da vero e proprio combattente, tanto da fargli guadagnare l'eloquente soprannome da battaglia di Mandringò.

(Campioni delle 4 ruote, un giovanissimo De Cesaris in una delle prime interviste in tv)

Fatale per lo sfortunato De Cesaris l'uscita di strada sul grande raccordo anulare della Capitale, con conseguente impatto ad alta velocità col jersey in cemento posto a protezione della carreggiata esterna, al termine di una manovra problematica che lo aveva portato a perdere il controllo della moto in un tratto particolarmente pericoloso della nota arteria di collegamento di Roma.

Incerte ancora le cause dell'incidente, forse favorito da un malore del pilota o invece determinato da una semplice distrazione, mentre si attende l'esito dei rilievi effettuati sul posto dalla Polstrada per escludere l'ipotesi dell'eventuale avaria del mezzo a due ruote guidato da Andrea De Cesaris.

Lutto per il mondo della Formula Uno, già scosso ieri dalla notizia del grave episodio occorso in gara al giovane concorrente della scuderia Marussia Jules Bianchi, tuttora ricoverato in terapia intensiva per le conseguenze di un violentissimo impatto della sua vettura con una gru entrata in pista per soccorrere una Sauber incidentata.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018