Excite

Assassinato l’ex pugile Arturo Gatti

Una storia di gelosia e di un rapporto, come tanti, pieno di interrogativi e questioni irrisolte. Sono questi, secondo la polizia, i motivi che avrebbero spinto la moglie di Arturo Gatti, l'ex pugile italo-canadese che tra il 1995 e il 2005 era stato campione mondiale dei pesi superleggeri e superpiuma, ad uccidere il marito colpendolo al collo e alla nuca con un oggetto contundente.

Guarda alcune foto di Arturo Gatti

I due si trovavano in Brasile, nel lussuoso Hotel Dorisol Porto de Galinhas, nella località balneare nello stato di Pernambuco, nord-est del Brasile, dove Gatti (37 anni) e la moglie Amanda (23 anni), stavano trascorrendo le ferie insieme con il loro bambino.

Da quanto è emerso negli interrogatori i due avrebbero avuto una discussione in un locale notturno della zona, prima che, a detta della ragazza, il marito la spingesse a terra, sotto l’effetto degli alcolici, provocandole una serie di ematomi al volto e alle braccia. Pare che la gelosia della donna possa essere il movente di quest’omicidio, anche se lei ha continuato a negare la sua colpevolezza dopo aver telefonato alla polizia e aver comunicato di aver ritrovato il corpo del marito esanime.

"La colpa è completamente della donna. Nella stanza, c'erano solo lui, la moglie e il bambino di dieci mesi. La donna ha parlato di una terza persona che sarebbe entrata. Ma è molto difficile, perché nella stanza si può entrare solo con una targhetta magnetica", ha dichiarato il commissario Josedith Ferreira, che sta coordinando le indagini sull’omicidio e che ha ordinato l’arresto della moglie di Gatti.

L’ex pugile, che partecipò nella squadra canadese alle Olimpiadi di Barcellona del 1992 e che fu campione del mondo dei pesi superpiuma Ibf tra il 1995 ed il 1997 e dei superleggeri tra il 2004 ed il 2005 battendo proprio l’italiano Gianluca Branco, ha trovato la sua fine in Brasile, dalle mani, a quanto pare, della sua stessa moglie.La donna è ora detenuta presso il carcere femminile di Porto de Galinhas, mentre il corpo di Galli rimane all’istituto di medicina legale, poiché ancora nessuno lo ha richiesto.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017