Excite

Atletica, Doping: c'è anche Asafa Powell, e l'Adidas scarica Tyson Gay

  • Getty Images

Nemmeno il tempo di diffondere la notizia di Tyson Gay: anche cinque atleti giamaicani sarebbero state trovati positivi a prodotti illeciti, nel corso dei campionati nazionali del giugno scorso. Tra di loro Asafa Powell, Nesta Carter e Sheron Simpson.

La notizia è stata diffusa dal giornale locale "The Gleaner", che specifica che i giamaicani avrebbero ingerito la la sostanza proibita dopo l’introduzione di nuovi integratori. "Stiamo lavorando con la WADA per capire come la sostanza è entrata nel suo corpo", ha spiegato Paul Doyle, agente di Powell, campione olimpico e mondiale della 4x100.

Powell e Simpson oggi non si sono allenati allo stadio Teghil di Lignano Sabbiadoro e domani sera Powell non parteciperà, in qualità di testimonial, al XXIV meeting internazionale di atletica leggera "Sport e solidarietà". E non sarà presente alla serata di beneficenza.

La commissione giamaicana antidoping, nel frattempo, ha confermato le cinque positività, mentre si aspettano i risultati delle controanalisi. Un duro colpo per il team di Usain Bolt, dopo la sospensione di Veronica Campbell-Brown, positiva a un diuretico utilizzato per migliorare le prestazioni.

Tornando a Gay, l'Adidasha sospeso il contratto di sponsorizzazione che aveva con l'atleta statunitense. "Siamo scioccati dalle accuse. Sospendiamo il contratto con Tyson Gay, anche se rispettiamo la presunzione di innocenza finché non sia provato il contrario", ha spiegato il portavoce dell'Adidas, Oliver Bruggen. L'azienda tedesca e lo sprinter collaboravano insieme dal 2005 e il contratto includeva una clausola che permetteva la rescissione in caso di doping.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018