Excite

Atletica, Doping: Tyson Gay positivo, dice addio ai Mondiali di Mosca

  • Getty Images

Lo sprinter statunitense Tyson Gay, campione del mondo a Osaka 2007 e primatista mondiale stagionale dei 100 metri (9''75), è risultato positivo a un controllo antidoping. Gay, dunque, non potrà partecipare ai Mondiali di atletica.

Lo ha annunciato lui stesso, in lacrime, nel corso di una “conference call” da Amsterdam dove si stava allenando. Gay è risultato positivo a una sostanza ancora non identificata, e ha ricevuto due giorni fa la comunicazione da parte dell'Usada, l'agenzia antidoping statunitense.

Le analisi per le quali è risultato positivo sono relative a un prelievo dopo una gara del maggio scorso. Ora si attendono le controanalisi ma lo sprinter si è già tirato fuori. “Non posso parlare di sabotaggio- ha detto lo sprinter americano - Fondamentalmente mi sono fidato di qualcuno e questa fiducia è stata tradita. Ho fatto un errore, e ora non sarò in pista al meeting di Monaco e poi ai Mondiali”.

So esattamente cosa è successo, ma non posso parlarne. - ha aggiunto - Spero di poter tornare un giorno a gareggiare, ma qualsiasi punizione mi diano la accetterò: in casi come questi bisogna dimostrarsi uomini. Ma è chiaro che per me questo è un momento molto duro: io sono sempre stato un atleta pulito”.

Proprio oggi il mondo dell'atletica ha scoperto che alla rassegna iridata di Mosca, in programma dal 10 al 18 agosto, non ci sarà nemmeno David Rudisha, record del mondo sul doppio giro di pista a Londra 2012, a causa dei problemi ad un ginocchio che già gli avevano impedito di prendere parte ai campionati nazionali.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018