Excite

Atletica leggera, fervono i preparativi del Golden Gala

Cominciano i preparativi per la 30° edizione del Golden Gala, un appuntamento che riguarda l’atletica italiana ed internazionale e che mira sempre di più ad essere punto di riferimento per lo sport, e non solo in chiave di un evento legato a sé stesso ma punto centrale della ‘Settimana dell’atletica’.

Infatti oltre al Golden Gala, che vedrà la presenza di tante stelle dell’atletica (non ci sarà solo Bolt che costa troppo) tra le quali il velocista Asafa Powell, Blanka Vlasic nell’alto, nel mezzofondo Kenenisa Bekele, nel lungo il panamense Saladino e nei 110 ostacoli il cubano Robles, si terranno altri due importanti eventi sportivi nazionali: la finale nazionale dei Giochi Studenteschi di Primo Grado e i Campionati Italiani Master.

Non mancherà ovviamente Gianni Petrucci e tutto il Coni tirato a lustro: ‘E' diventata una felice abitudine per il Coni presenziare al Golden Gala - ha dichiarato Gianni Petrucci -. Quest'anno, poi, abbiamo voluto dargli un sapore particolare visti i progressi fatti da questa federazione che sta lavorando con concretezza, e con questo evento dimostra la sua serietà e i sacrifici che sta facendo. Così come tutto lo sport italiano. Chi verrà non rimarrà deluso e il nostro obbiettivo è riempire l'Olimpico non solo con il calcio’.

La partnership che abbiamo stretto con la Coni Servizi Spa sta portando e porterà grandi benefici - ha sottolineato nel suo intervento il Presidente della Fidal, Franco Arese - Quella di quest'anno è la 30° edizione e qui sono passati tanti campioni e sono stati battuti tanti record. E' uno dei pochi eventi trasmessi in diretta dalla Rai in prima serata cosa che ci inorgoglisce e fa capire l'importanza della manifestazione. Abbiamo, comunque, aspetti nuovi: dal cambio di data rispetto agli anni precedenti, sperando così di coinvolgere più persone possibili dai grandi ai bambini, all'ingresso nella Diamond League. Un ingresso non facile ma alla fine siamo riusciti a spuntarla facendo si che Roma rimanga una città importante per l'atletica internazionale. In più abbiamo scelto di inserire nella settimana precedente due grandi eventi come i Giochi Studenteschi e i Campionati Master che rappresentano lo spirito dell'atletica’.

Stiamo lavorando bene - ha proseguito Arese parlando della tappa romana della Diamond League - A Barcellona ci presenteremo in buona forma e sono convito che avremo ottimi risultati’. Ma non solo ospiti internazionali perché gareggeranno anche le stelle azzurre come Licciardello, Antonietta Di Martino e Andrew Howe: ‘Sto abbastanza bene – dice il saltatore in lungo reduce da un’operazione - Ma non voglio sforzare troppo il tendine operato, anche perché sono stati gli stessi medici che mi hanno consigliato di correre e basta. Poi con Saladino ti passa la voglia di saltare. Comunque se tutto andrà bene ne riparleremo. Spero comunque di fare qualcosa di buono e migliorare il mio personale sui 200 visto che è fermo a 22'20'' da quando avevo 18 anni mentre gli altri hanno tutti fatto meglio’. Gli fa eco la Di Martino, attesa nella sfida contro la Vlasic: ‘Quest'anno non sarà facile, lo scorso anno ho vinto ed è stata una sensazione unica. Oggi, però, devo fare i conti con il poco allenamento, visto che sono stata ferma per colpa della mononucleosi e ho ripreso ad allenarmi solo a febbraio. Sono comunque sicura di arrivare al top per l'appuntamento di luglio’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019