Excite

Attacco terroristico alla nazionale di cricket cingalese

Attacco terroristico in Pakistan. La Nazionale di cricket dello Sri Lanka è stata attaccata a Lahore da un gruppo di terroristi armati di mitra e granate, assalto che ha causato la morte di almeno 5 pakistani, anche se il bilancio non è ancora certo, ed il ferimento di sei atleti cingalesi e un aiuto allenatore britannico.

La zona ora è circondata e la polizia sta cercando senza sosta i terroristi artefici dell’attacco, che a detta del governatore della provincia del Punjap, Salman Taseer, di cui Lahore è capitale "Sono gli stessi terroristi che hanno attaccato Mumbai. Sono criminali addestrati. Non sono gente comune". Molto preoccupato anche il capo della polizia del Punjab, Khaled Faruk,che ha sottolineato come i terroristi "sembrano essere pahstun", l'etnia che popola le zone tribali del nordest al confine con l'Afghanistan, roccaforte dei ribelli taleban.

La partita in programma per oggi era la terza giornata di un torneo con la rappresentativa pachistana e gli atleti dello Sri Lanka erano stati invitati a giocare dopo che, a seguito degli attentati di Mumbai era già stato cancellato il match con la nazionale indiana. Il cricket In Pakistan, come in molti altri paesi dell'Asia meridionale e del Medioriente, è quello che per molti altri paesi del resto del mondo è il calcio: lo sport nazionale. Come dimostra l'attentato di Lahore, il Cricket in Asia ha un’importanza altissima, ecco perché è stato scelto dai terroristi come obiettivo la nazionale cingalese di questo sport.

Una sparatoria improvvisa cominciata all’arrivo del pullman dello Sri Lanka presso lo stadio da parte del gruppo dei terroristi che si sono scagliati senza alcuna esitazione contro il mezzo, fortunatamente scortato dalla polizia, con mitra khalashnikov e granate. Almeno cinque o sei poliziotti, secondo le fonti, sarebbero morti nell’attacco e con loro anche due civili pakistani, fortunatamente solo feriti nelle fila della Nazionale di cricket: Paul Farbracenon , Thilan Samaraweera e Tharanga Paranavithana sono rimasti feriti da proiettili o dalle schegge di vetro dei finestrini, gli altri sono stati dimessi. Il torneo è stato sospeso e la nazionale cingalese cerca ora di rientrare in patria al più presto.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017