Excite

Biaggi show, doppietta negli Usa e leadership Mondiale

Non chiamatelo solo Biaggi! Max è tornato, ora lo si può urlare ad alta voce, e a darne conferma è l’ennesima doppietta, questa volta nel Gp degli Usa, dopo quelle di Portimao e Monza che sono valse punteggio pieno, ma questa volta c’è di più, la leadership del Mondiale.

In sella alla sua Aprilia RSV4 Max vince sia in gara 1 che in gara 2, c’è da dire grazie anche alla complicità di Carlos Checa che, nonostante sia più sfacciatamente più veloce di tutti, in entrambe le manche viene lasciato a piedi sul più bello dalla sua Ducati che cede per colpa di problemi al motore, e così Biaggi che spinge come un treno appena dietro di lui ne approfitta per fare bottino pieno: ‘Abbiamo avuto un pò di fortuna, questo è vero, ma non posso che essere felice per questo nostro risultato - ha commentato Biaggi alla fine di gara 1 - Sono felice per me, per i ragazzi del team e per l'Aprilia, che con una moto nuova mi sta permettendo di fare davvero bene. Anche il pubblico se lo merita, ci sono tanti appassionati di moto e tanti miei tifosi qui in America’.

Ma non è finita qui, perché in gara 2 più o meno si verifica lo stesso copione con lo spagnolo ed il romano che si sportellino per un po’ fino a che Checa dà l’impressione di poter controllare, ma è solo un fuoco di paglia perché la moto si rompe ancora e Max vola primo sul traguardo. Ma le sorprese non sono finite, perché se in gara 1, l’ormai ex leader della classifica Leon Haslam chiude al 2° posto, in gara scivola 2 scivola e saluta la gara regalando di fatto a Biaggi la certezza matematica della testa del Mondiale per 257 punti contro 242.

Due gare fantastiche, non servirebbe aggiungere altro - ha detto poi Biaggi al termine di gara 2 - abbiamo impostato bene il weekend, lavorando tanto per sfruttare al meglio il potenziale della RSV4 su questo bellissimo circuito. Anche in gara 2 Checa ha imposto da subito un ritmo forsennato, ma avevo più feeling rispetto a gara 1, quindi credo che me la sarei comunque giocata fino in fondo. Ho gestito bene il vantaggio, devo ringraziare tutti perché questa doppietta è merito di tutto il Team e dei ragazzi che lavorano a Noale, che mi supporta al meglio. Penso che anche il pubblico americano si sia divertito, oggi è un giorno importante per noi ma ho già la mente alla prossima tappa. Arrivarci da leader della classifica è importantissimo, ma il campionato è ancora lungo quindi... Piedi per terra’.

Il prossimo Gp è in Italia dove Max ha messo a punto la sua moto, ora al avversari non resta che provare a prenderlo.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019