Excite

Bmw Oracle le tenta tutte: “Useremo l’ala a Valencia”

Data stabilita, febbraio 2010 e location idem, Valencia. Con queste due premesse ben chiare in testa Bmw Oracle gioca l’asso in vista dell’America’s Cup contro Alinghi e, messa alle strette, annuncia che a Valencia il catamarano non gareggerà con la classica vela, ma con l’ala studiata su misura dagli ingegneri statunitensi.

Una mossa azzardata, dato che ancora questa tecnologia non è stata studiata a fondo, ma anche una mossa resasi necessaria dopo la rottura dell’albero maestro avvenuta il mese scorso a San Diego durante un allenamento, quando il trimarano ha disalberato, fattaccio che ha reso necessario ad Oracle ripensare, e alla svelta, a tutta la propria strategia.

Leggi l’articolo dell’incidente in allenamento di BMW Oracle

A dare la notizia è Russel Coutts, skipper neozelandese a capo del sindacato americano: "Dopo la rottura dell'albero qualche settimana fa, a San Diego, abbiamo dovuto prendere una decisione, abbiamo deciso di puntare sull'ala. L'avremo in regata a Valencia fra due mesi. A meno che non si decida di spostare ancora".

Coutts inoltre ancora non ha deciso se parteciperà direttamente alla 33° edizione della Coppa America o se ne seguirà lo svolgimento da terra: "Non è detto che io sia a bordo - ha concluso - la mia presenza deve essere un valore aggiunto per fare andare più veloce la barca, non per aumentare il mio ego".

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017