Excite

Bolt ci pensa su: ‘Futuro nel calcio? Perché no!’

Quando hai 24 anni e sei già il re della velocità è normale pensare al proprio futuro, magari cercando qualche esperienza nuova, ed è così che a Usain Bolt sta passando per la testa di tentare, perché no, la via del calcio.

Guarda Bolt che posa con il suo nuovo libro

Piedi buoni, dice lui, ed idee molto chiare: ‘Sono senz'altro un buon giocatore. Un centrocampista difensivo o offensivo – racconta in un’intervista alla BBC - Guardo sempre il calcio e penso che potrei essere un buon professionista. Mi piacerebbe giocare per un paio d'anni. Forse potrei anche entrare in una buona squadra’. Insomma la velocità di certo non gli manca e se davvero ci fosse anche un po’ di tecnica Usain avrebbe introiti a palate per i prossimi anni, anche se questa è un’arma a doppio taglio: il rischio di fallire è grande, e per uno destinato a diventare leggenda sarebbe una macchia un po’ troppo cupa sul curriculum.

Intanto però, sogni a parte, ora ci sono obiettivi concreti da raggiungere e data la concorrenza non sarà certo facilissimo, Londra 2012 è sempre più vicina, come lo sono sempre di più Powell e Gay, ma la sua missione prioritaria è scendere a 9’’40, un tempo che, conclude: ‘Probabilmente non sarebbe mai battuto’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017