Excite

Bolt domina i 200 in 19"32, podio tutto giamaicano

  • Infophoto

E' ancoraUsain Bolt. E tutte le parole sembrano superflue. Il fulmine, dopo aver vinto nei 100, domina anche i 200 metri alle Olimpiadi di Londra 2012 in 19"32 ed è il primo atleta nella storia a vincere 100 e 200 in due Olimpiadi dopo Pechino 2008. Bolt, che sul traguardo ha fatto il gesto del "zitti tutti" domina un podio tutto giamaicano con l'argento a Yohan Blake in 19"44, e il bronzo a Warren Weir in 19"84.

Quattro ori velocità in due Olimpiadi, Bolt entra nella storia

Si tratta della settima tripletta nella gara dei 200 nella storia olimpica, la prima giamaicana visto che in passato il dominio era statunitense.

Bolt è infinito: nato per la corsa, è alto 1,95 e ha una lunghezza di gambe che gli consente di andare a 41 passi nella distanza breve e con una falcata vicina ai 2,80 metri su quella doppia. Ha più volte detto che i 200 metri la sua gara preferita, nella quale riesce a raggiungere una velocità media di circa 37,51 km/h.

Il nuovo trionfo di Bolt ha fatto passare in secondo piano anche la grandissima impresa di David Rudisha che in una delle gare più belle sugli 800 metri, ha vinto l'oro correndo in 1'40''91, migliorando il suo stesso record del mondo, primo atleta a farlo nell'atletica alle Olimpiadi di Londra 2012.

Mentre l'Olympic Stadium festeggiava Bolt, si è conclusa anche la finale di calcio femminile: gli Stati Uniti hanno conservato il titolo olimpico battendo in finale il Giappone 2-1 allo stadio di Wembley. Il Canada ha conquistato la medaglia di bronzo contro la Francia (1-0) a Conventry.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018