Excite

Bolt vuole i 9.50, ma Gay non ci sta

I Mondiali di Berlino di agosto si avvicinano e due dei sicuri protagonisti di questa manifestazione non se le mandano certo a dire, anzi a distanza si lanciano occhiatacce che si trasformeranno in occhiate di sbieco quando le gare cominceranno.

Da una parte c’è Usain Bolt, che nonostante i record devastanti di Pechino 2008 (9,69 sui 100 e a 19,30 sui 200), sembra poter avere ancora ampi margini di miglioramento e non lo nasconde ai giornalisti a margine della visita ad un istituto sportivo di Londra: "Penso di poter andare più forte. Ritengo che arrivare a 9,50 nei 100 sia possibile, ci sto lavorando. Ora non sono nella migliore condizione, ma penso che lentamente sarò in grado di rimettermi in forma in vista dei mondiali".

Guarda le immagini dello strepitoso record Mondiale di Bolt a Pechino 2008

Ma Bolt d’altronde è fatto così e ci ha già abituato a ben altro ed è forse è proprio questa la caratteristica che lo rende così sicuro di sé, dando fastidio agli avversari, ma lui la vita la vive a pieno e di certo non si priva di nulla: "Magari mangio un po' troppo fast food, ma mi piace divertirmi. Cerco di stare il più possibile con i piedi per terra e se c'è una festa mi piace andarci. Mi alleno sei giorni a settimana, quasi sempre la sera al calar del sole. Non sono il tipo che si sveglia presto".

Leggi l’articolo e guarda le foto di Bot che fuma marijuana

Dall’altra parte invece c’è Tyson Gay, che fresco fresco di un 19"58 sui 200 metri accetta la sfida del giamaicano molto sicuro di sé: "Non c'è alcun problema – ha risposto ai microfoni -. Tutti vogliono stabilire il record mondiale, se lui ci riuscirà, per me sarà solo parte del gioco. Lavorerò il doppio per riprendermelo. Fa parte del divertimento". E mentre pensa a Berlino anche i 400 metri sembrano incuriosirlo: "Credo che il prossimo anno proverò i 400 metri. Penso di poterli correre in 44 secondi".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017