Excite

Boxe, De La Hoya a 36 anni si ritira

39 vittorie in 45, 10 Mondiali in 6 diverse categorie ed un oro olimpico conquistato a Barcellona nel 1992. Un palmeres intriso di storia, di fatica e di sudore, ma quando hai 36 anni la forza del campione sta anche nel capire di dover smettere. Oscar De La Hoya, davanti allo Staples Center di Los Angeles, a fianco della statua a lui dedicata, ha deciso che basta così: il Golden Boy si ritira.

"La boxe è la mia passione, quello che sono nato per fare - ha detto il campione tra le lacrime -. E se non posso più farlo al massimo livello, non è giusto andare avanti. Non è giusto per me, per i tifosi, per nessuno. Sono arrivato alla conclusione che è finita per me sul ring. Sapere che non combatterò più è difficile, ma ora penserò al futuro di questo sport".

La decisione sarà arrivata anche al seguito della sconfitta il 6 dicembre scorso contro Manny Pacquiao all'MGM di Las Vegas, perso per ko tecnico dopo l’ottava ripresa e match che è costato la quarta sconfitta in sette incontri. Il “Golden Boy”, diventato tra l’altro uno dei pugili più ricchi della storia non abbandonerà comunque la boxe, ma continuerà la sua carriera come promotore di questo mondo che a lui ha dato tutto.

Guarda il meglio della carriera di Oscar De La Hoya

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017