Excite

Boxe, i Mondiali continuano! Russo vince e diverte

Continua la grande boxe al Forum di Assago dove i match si stanno facendo sempre più vivi e difficile, ed infatti anche qualcuno dei nostri campioni azzurri comincia a cadere sotto i pugni degli atleti stranieri, ma non quelli al top come Russo e Di Savino, che vincono e divertono.

Cominciamo da Alessio Di Savino che nei 57 kg supera di forza (13-4) il cinese Li Yang, dando un’impronta decisa al match sin dall’inizio, chiudendo il primo round sul 3-2. Il cinese è forte, e neanche troppo corretto dato che paga 4 punti per due richiami, ma Di Savino se ne frega e picchia, picchia duro, perché davanti a lui non c’è il cinese, quello ha già capito di averlo in mano, davanti a lui c’era già l’armeno Hovhannisyam. "Ci pensavo da febbraio a questa rivincita col cinese – racconta Alessio -, e mi sono tolto un peso: ora penso match dopo match, non penso ancora alla medaglia. Per ora sono felice così, questa vittoria è per mia sorella Tamara che mi ha incitato in tribuna e s’è alzata alle 4 per venire da Roma a Milano a sostenermi".

Delusione invece per Alessandro Marziali nei 69 kg per la sconfitta arrivata contro l’israeliano Konstantin Snigour; una grande delusione, ma l’avversario era tosto e di valore e se ne accorti anche i tecnici Bergamasco e Coletta: "purtroppo ci stava" commentano “Ma è tutta esperienza che gli servirà per il futuro, del resto è stato convocato solo per ultimo". Dopo Parrinello e Podda, dunque il terzo italiano che esce di scena dalla rassegna iridata ma non sono gli unici.

Infatti nel match successivo è uscito anche Gianluca Rosciglione, 18 anni, che ha trovato di fronte a sé un avversario davvero forte, l’ecuadoregno Carlos Gongora, pugile di maggiore esperienza, contro il quale il palermitano di Ficarazzi non ha potuto fare nient’altro che limitare i danni: "Mi sono battuto come potevo, sento che manca solo l’esperienza".

L’esperienza ce l’ha invece Clemente Russo che fa gioire il Forum conquistando la qualificazione agli ottavi dei Mondiali con un 14-4 inflitto al campione asiatico, il kazako Vassiliy Levit. Potenza, tecnica e precisone, fate voi, ma il campione di Marcianise ha vinto di netto sfoderando una boxe che deve far riflettere il suo prossimo avversario, il russo Egor Mekhontsev che ha battuto 10-0 l’azero Alizada.

"Mi sono divertito anche stavolta, ma il bello deve ancora venire, e finchè mi vedrete ballare sul ring vuol dire che Clemente sta benissimo!" ha commentato Clemente a fine match ma che sa che per vincere ancora dovrà "tenere il cuore per quando serve, magari in finale, e le energie perchè battere questi dell’est non è proprio una passeggiata".

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017