Excite

Brawn: ‘Michael diventerà campione del mondo’

Il vecchio volpone Ross Brawn, gongolando come un folle per essere riuscito ancora una volta a sorprendere il mondo della F1, mentre torna a parlare alla stampa del suo gioiellino tutto nuovo, o più o meno nuovo, dato che con Shumi c’ha già vinto 7 Mondiali, alla faccia della scaramanzia scopre le carte urlando forte al Bild: ‘Se devo scommettere su uno dei quattro campioni del mondo che quest’anno correranno in F.1, Hamilton, Alonso, Button e Schumacher, lo dico forte e chiaro: Michael diventerà campione del mondo’.

Eccolo lì. Neanche siamo partiti ma Schumi è già il favorito, ed in Germania non potrebbe che essere così, il punto è che in questa folle teoria cominciano a crederci un po’ da tutte le parti. Brawn poi abbassa un po’ il tono: ‘C’è poco tempo. Non credo che possa farcela subito. Avrà bisogno di un paio di corse prima di abitarsi alle nuove vetture ed a tutti gli altri nuovi piloti. Ma poi confido proprio nel vecchio, ben noto, Schumi. Questa è sempre stata la sua forza: ha sempre saputo imparare, si è sempre saputo adattare incredibilmente in fretta a tutte le situazioni', ma il punto non cambia, Schumi è il più forte.

Certo non ha più 37 anni ma ne ha 41, tutto sommato però per Brawn non cambia niente, anzi: ‘Michael è diventato più rilassato – continua – alla fine del 2006 per lui la F.1 era diventata un peso. Non il correre in sé, ma tutto quello che c’era attorno. Si sentiva perseguitato. Questi sentimenti ormai sono passati. In lui avverto di nuovo il vecchio entusiasmo’.

Attenzione però perché accanto a Schumi c’è Nico Rosberg, altro talento che vuole dire la sua: ‘Molto interessante – osserva Brawn - ancora non si sanno valutare a vicenda. Anche per questo la combinazione mi piace. Al momento è come tra buoni compagni di squadra. Con grande rispetto reciproco’. Sarà tra l’altro proprio Rosberg ad inaugurare la vettura a Valencia e non Schumi, date che, conclude Brawn: ‘Era stato deciso prima ancora che Michael venisse con noi’.

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017