Excite

British Open 2011: si comincia, bene Edoardo Molinari

  • Foto:
  • ©LaPresse

Ha preso ufficialmente il via il British Open 2011, terzo major stagionale sui green del Royal St. Georgès GC, a Sandwich in Inghilterra, momento atteso da tutti poiché nella grande incertezza al top del ranking mondiale basta poco per sovvertire ordini e classifiche.

E così al termine della prima giornata, senza Tiger Woods ancora fuori per un infortunio, troviamo il danese Thomas Bjorn e l'inglese Tom Lewis con 65 colpi seguiti a ruota da Miguel Angel Jimenez e da Lucas Glovera, entrambi a 66. Indietro di qualche colpo i big più attesi come la promessa Rory McIlroy, vincitore dell’Us Open e Luke Donald, numero uno, appaiati al 54° posto (con 71 colpi) con Jason Day, Camilo Villegas e il coreano K. J. Choi.

Rory McIlroy vince lo US Open ed entra nella storia

Ma c’è anche tanta Italia in questa competizione internazionale, e per ora quello che se la sta cavando meglio è Edoardo Molinari che ha chiuso il suo primo giro in 69 colpi e che occupa il 17° posto della graduatoria insieme all’inglese Ian Poulter e l'australiano Adam Scott: ‘Ho giocato bene ma due colpi errati mi sono costati due bogey – spiega il torinese -. A volte su questo campo è meglio sbagliare il drive di 50 metri piuttosto che di cinque. In ogni caso qui il vento nel pomeriggio tende a calare e per questo sono stato leggermente avvantaggiato. Vedremo questa mattina, Antonio (Garbaccio, il caddie) è un mio amico e con lui mi diverto molto. La nostra è un'amicizia profonda per cui sa come prendermi’.

Un po’ indietro invece Matteo Manassero e Francesco Molinari fermi al 96° posto con 73 colpi ciascuno, ma c’è tempo per rialzarsi: ‘E' stata una giornata abbastanza difficile e non ho giocato sufficientemente bene per procurarmi delle possibilità di birdie. Anzi ho dovuto imbucare alcuni ottimi putt per salvare il par’, spiega Manassero, e gli fa eco Chicco Molinari: ‘Non è andata benissimo, però neanche così male. Ho giocato abbastanza bene, ho sbagliato un paio di putt abbordabili sulle prime nove buche, poi ho chiuso con i due bogey, però lo score di tre colpi sopra par non è da buttar via’.

Oggi al via la seconda giornata.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019