Excite

Carlie Becker: "Voglio tornare tra le mie cheerleader"

Le sexy foto su Playboy che l'hanno incoronata per ben due volte cyber girl del mese le hanno sconvolto la vita e resa disoccupata. Ora Carlie Becker richiede di tornare al suo posto di lavoro.

Guarda le foto più hot di Carlie Becker

Continua così la vicenda dell'allenatrice di cheerleader della Casa Roble High School di Orangevale, in California, allontanata dalla scuola a causa dei suoi scatti osè pubblicati, col nome di Carlie Christin, sulla nota rivista maschile.

L'ex insegnante coniglietta adesso minaccia una lunga battaglia legale. "Capisco che la moralità sia una cosa soggettiva e capisco che i genitori delle mie allieve possano avere idee controverse, ma non comprendo come un lavoro possa basarsi sulla morale. Le persone non sono costrette a vedere le mie foto. Mai avrei immaginato che potesse scatenarsi tutto questo".

Discordanti, infatti, i pareri proveniente dalla scuola californiana. C'è chi vorrebbe che la ragazza tornasse sui campi sportivi. Chi, invece, batte le mani a quel licenziamento arrivato in tronco dai dirigenti dell'istituto perché "la Becker non è certo un modello sano per le ragazze".

Il tutto è partito qualche giorno fa dalla segnalazione dell'alunna quattordicenne Adelle Geniella. La ragazza ha ammesso di aver divulgato la notizia per una sua vendetta personale, dopo essere stata esclusa dal gruppo di cheerleader per tre assenze dalla scuola non giustificate.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017