Excite

C'è solo Usain Bolt, è lui il re sui 100 a Londra

  • Infophoto

La falsa partenza dei Mondiali di Daegu è solo un brutto ricordo. Usain Bolt conferma che c'è solo un "fulmine" al mondo, ed è lui. Il campione giamaicano vince i 100 metri ai Giochi olimpici di Londra, bis dopo Pechino 2008, e firma il nuovorecord olimpico in 9''63, che è anche la seconda miglior prestazione di sempre. Argento al connazionale Yohan Blake, unico che gli ha tenuto testa ultimamente ma che oggi nulla ha potuto e ha chiuso in 9"75. Bronzo per lo statunitense Justin Gatlin in 9"79.

"Nella mia testa non ho mai avuto alcun dubbio che sarebbe andata a finire così. Stasera è stata un'atmosfera fantastica", ha dichiarato a caldo Bolt. "Sono scivolato ai blocchi, ma ho pensato solo al traguardo e questa è stata la chiave".

Il re è sempre Usain Bolt

Bolt è andato sei centesimi più forte che a Pechino. Un tempo di reazione di 0"165, il migliore di tutti e Bolt è stato davvero un fulmine. 9"63 è il secondo tempo di sempre sui 100 metri dopo il 9"58 di Berlino da lui stesso.

Solo lo statunitense Carl Lewis prima di Bolt era riuscito a vincere l'oro nei 100 in due edizioni dei Giochi: nel 1984 e nel 1988. Per il campione giamaicano è la quarta medaglia d'oro alle Olimpiadi dopo la tripletta a Pechino nei 100, 200 e staffetta 4x100. Bolt si prende così una grande rivincita sul connazionale Blake, che lo aveva battuto nei trials giamaicani sulla distanza bissando poi il successo anche nei 200.

Bolt è trionfo, Federer è flop: Murray si prende l'oro

Ovazione dell'Olympic Stadium di Londra che urla "Usain, Usain" dopo che lui, prima della partenza aveva fatto segno a tutti: "Zitti"...Per avvisare che lo show stava per cominciare.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019