Excite

Chhewang Nima Sherpa travolto ad 80 metri dalla vetta

20 salite per raggiungere un record, ma l’Himalaya ai guinnes non è mai stato troppo avvezzo e purtroppo un’altra tragedia si sta consumando in queste ore. Protagonista della tragica vicenda che sta arrivando al suo triste epilogo è Chhewang Nima Sherpa, accompagnatore himalayano di fama che già per 19 volte aveva scalato la montagna maledetta, ma quest’ultima rischia di risultargli fatale.

A soli 80 metri dal suo primato infatti si è verificato l’impensabile, ovvero una valanga improvvisa a quota 7.045 metri, intorno alle ore 16.30, e chi è esperto di quei luoghi, come il presidente dell'Associazione nepalese di alpinismo, An Chiring Sherpa non lascia adito a troppe speranze: ‘Abbiamo mandato un elicottero per cercarlo, ma…’.

Sono tanti coloro che fanno il mestiere dello sherpa, ovvero accompagnatori che portano gli scalatori accompagnandoli fino in cima alla montagna, e spesso nemmeno vengono citati quando qualcuno di loro muore, ma per Chhewang Nima Sherpa la storia è diversa, poiché stava guidando la Adventure Trip Baruntse Expedition Autumn 2010 sulla montagna di 7.129 metri che si trova tra l'Everest e il Makalu, un'altra delle sole 14 vette sopra gli ottomila.

Insomma una vera e propria star della scalata per la quale in molti trattengono il respiro, sperando che la montagna questa volta abbia deciso di risparmiare la vita ad uno dei suoi ‘amici’ più affezionati.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018