Excite

Ci siamo, oggi al Mortirolo si decide il Giro!

Il momento della verità per Ivan Basso è finalmente arrivato, e si chiama Mortirolo! Oggi e domani si decide il giro d’Italia e su questo sono tutti d’accordo, tanto che è palpabile la tensione nei momenti che stanno precedendo la partenza di una delle trappe più dure, dove non basterà la forza del singolo ma servirà un grande lavoro di squadra.

Ma non solo Basso, in tanti stanno trepidando a partire da Michele Scarponi che vede in questi 4000 metri di dislivello la possibilità di compiere l’impresa: ‘Difficile dire cosa succederà, parlo per me e dico che mi sento ancora in gioco’, e lo dice uno dietro di 5’24’’, quindi è lecito che gli stessi pensieri li facciano anche gente come Alexandre Vinokourov dietro di 5’12’’ e perché non anche Vincenzo Nibali.

E poi naturalmente Basso e Cadel Evans, designati come primi possibili e naturali vincitori di questo Giro anche se Arroyo non dà l’impressione di voler mollare mezzo metro e c’è da stare certi che finchè si potrà si incollerà alle ruote della Liquigas: ma chi sarà il vincitore oggi davvero è impossibile saperlo, solo alla fine della tappa capiremo chi ha fatto meglio i conti con le sue energie ed il cronometro, quel che è certo è che l’immagine di Basso che taglia il traguardo in cima al Mortirolo nel 2006 prima di portarsi a casa il Giro è ben stampata nell’immaginario di tutti e chissà che a 4 anni di distanza quella felicità non torni a brillare negli occhi del capitano della Liquigas.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019