Excite

Ciclismo, Nibali vince il Giglio d’Oro e pensa al 2011

Il riconoscimento giustamente è arrivato: Vincenzo Nibali ha ritirato il Giglio d’Oro, premio conferito al miglior professionista italiano 2010 grazie alla grande prova nel Giro d’Italia e naturalmente al successo nella Vuelta 2010, una gran bella occasione per parlare anche dei piani per il 2011.

‘Basso e io ci divideremo la partecipazione ai grandi giri: credo che io farò il Giro d'Italia, mentre Ivan farà il Tour de France – comincia Nibali - Non so se Ivan verrà al Giro, anche perchè abbiamo programmi completamente diversi’. ‘Alla Vuelta ho dimostrato di poter reggere la pressione - continua uno dei due uomini di punta della Liquigas -, che sicuramente sarà tanta. Penso che il Giro si deciderà alla fine della seconda settimana, quando ci saranno tre o quattro tappe con salite veramente difficili. I rivali? I più pericolosi saranno Scarponi, Pellizzotti, Menchov e Kreuziger’.

Giro d’Italia 2011, ecco il calendario e le tappe

E’ della stessa idea anche Alfredo Martini, Presidente Onorario della Federazione Ciclistica Italiana: ‘Vincenzo ha dimostrato di poter fare bene nelle corse a tappe: al Giro dell'anno scorso per esempio partecipò per caso, ma nonostante questo aiutò Basso a vincere e arrivò anche terzo’. Nel corse della giornata sono stati premiati anche Ivan Basso (per il Giro d’Italia), a Giovanni Visconti (campione italiano), Fabian Cancellara (Premio Internazionale Franco Ballerini per il miglior atleta straniero), anche se tutti e tre non si sono presentati, peccato, c’erano però Daniel Oss (che ha vinto il Memorial Gastone Nencini) e lo juniores Andrea Zordan (che si aggiudica il Giglio d'Oro 2).

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019