Excite

Cina, ad Alonso si rompe il motore e non può scriverlo su Fb!

La Formula 1 comincia a rodare i motori in Cina e per la Ferrari di Alonso c’è già il primo guaio dopo una settimana passata a dirci che va tutto bene, ma evidentemente la fumata bianca uscita dal motore di Alonso indica che forse tutto bene non và.

Le prove libere di Shangai di stanotte sono state letteralmente dominate da Jenson Button e Lewis Hamilton sulle loro McLaren: certo si sa che le prove del venerdì contano poco o nulla ma, per i campioncini inglesi, ogni mossa è buona per far sentire il suo fiato sul collo agli avversari, e dominare l'uno la prima sessione e l'altro la seconda, di certo fa bene al morale. Dietro di loro in zona ci sono Nico Rosberg (Mercedes) Michael Schumacher (Mercedes), Sebastian Vettel (Red Bull) 1'37’’601, mentre Felipe Massa non va oltre il decimo posto.

Nell’attesa di capire cosa succederà alla vetture di Alonso intanto in Cina monta la polemica e ad inscenarla sono proprio i piloti ed i team a causa della censura che il governo cinese sta cercando di mettere in atto nei confronti dei social network: molti team li usano infatti sia come canale pubblicitario che veicolo di informazioni, ma niente, a Shangai l’utilizzo di siti come Facebook o Twitter è stato bandito. Inoltre in Cina quasi non lo sanno nemmeno cosa significhi Formula 1 e di certo non ne sono troppo appassionati, in più, aggiungiamoci pure la censura e abbiamo il cocktail perfetto per ubriacare Bernie Ecclestone di richieste affinchè questa tappa venga cancellata.

Insomma un grosso problema che se qualcuno come Karun Chandok o Bruno Senna della Hispania Team sono in qualche modo riusciti a risolvere aggirando qualche sistema di sicurezza qua e là, altri proprio non vogliono che si verifichi più come scrive anche sul sito della F1sa.com un anonimo addetto alla pagine twitter di un team: ‘Per quest'anno è andata così, ma dal prossimo anno questa cosa la dobbiamo risolvere prima di venire qui’.

Foto: gazzetta.it - repubblica.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019