Excite

Coppa America, bocciati gli Emirati: si pensa alla Spagna

Che non sarebbe stato facile quelli di Alinghi già se lo aspettavano, ma che la proposta di svolgere la Coppa America 2010 negli Emirati Arabi sarebbe stata bocciata così in tronco, quello proprio no.

Leggi le precedenti notizie correlate alla Coppa America 2010

Invece la sentenza emessa dal giudice dell'Alta Corte di New York, Shirley Kornreich, è stata impietosa, accogliendo di fatto la richiesta dello sfidante statunitense Bmw-Oracle, che si era opposto alla decisione di Alinghi di svolgere la Coppa America di quest’anno negli Emirati, nonostante un altro giudice in precedenza (Kahn) avesse dato un’impressione diversa: ricordiamo che questa edizione della Coppa America sarà una faccenda a due tra queste imbarcazioni.

La faccenda è tutta nella possibilità o meno di svolgere quest’edizione della Coppa (che si terrà in Febbraio) nell’emisfero nord, il regolamento dice infatti che questa decisione non rispetta il “deed of gift”, ovvero una regola che vieta di tenere regate a febbraio nell'emisfero nord, anche se in una sentenza precedente il giudice Kahn appunto, avrebbe deliberato che il match si sarebbe potuto disputare "a Valencia o in un'altra località" a febbraio 2010, luogo che, a questo punto, sarà designato con tutta probabilità.

Insomma questa battaglia di potere non piace proprio. Per colpa del regolamento la gara è finita per essere una cosa a due, privando di buona parte dello spettacolo, in più ancora non si ha idea di dove questa gara si svolgerà, anche se sfumata l'ipotesi dell' emirato di Ras Al Khaimah, Alinghi ha comunicato che "La Corte Suprema ha deciso che la 33/ma Coppa America nel febbraio 2010 dovra' disputarsi a Valencia o comunque in Spagna".

 (foto © LaPresse)

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017