Excite

Coppa Davis Finale 2014: Federer è leggenda, prima vittoria per la Svizzera

  • Getty Images

Roger Federer è entrato definitivamente nella leggenda, del tennis e dello sport mondiale, passando per un campo in terra battuta a Parigi e per una finale di Coppa Davis che ha rischiato fino all’ultimo minuto di non giocare. Il maestro svizzero ha letteralmente surclassato, in tre facili set, il francese Richard Gasquet che è stato buttato in campo con una mossa disperata. Il transalpino, però, di Henry Leconte, l’ultimo francese a compiere un miracolo in Davis, ha solo lo spreco assurdo di talento e non il carattere o la follia tennistica. Risultato scontato.

Federer impiega tre game ad indirizzare la finale. Al terzo gioco del primo set piazza un break con un passante lungolinea che fa alzare in piedi anche il correttissimo pubblico francese. Gasquet combatte, annulla anche tre set point, ma finisce per cedere il primo parziale col punteggio di 6-4. Federer non dà la minima impressione di poter perdere il controllo del match.

Leggi il report del doppio con Federer e Wawrinka

Il primo gioco del secondo set, infatti, è un’esecuzione con l’elvetico che piazza immediatamente il break spezza gambe e partita. Sul servizio di Federer sembra di assistere ad un allenamento, il massimo del rischio è un 15-30 per Gasquet nel sesto game. Al settimo gioco, quasi per vendicarsi, Federer colpisce con il secondo break e chiude qualche minuto dopo per 6-2. I francesi non ci credono più. Le alpi svizzere sono una montagna troppo dura da scalare per Gasquet.

Il francese ha un sussulto d’orgoglio e annulla quattro palle break nel primo gioco del terzo set. E’ il canto del cigno. Al quinto gioco Federer porta Gasquet ai vantaggi e fa valere la sua immensa classe. Break, 3-2, e si entra nell’ultimo chilometro. Tenere il servizio è la normalità per Federer, piazzare il break al settimo game è il sigillo sulla prima Coppa Davis della Svizzera. Il sipario cala sul 6-4, 6-2, 6-2.

Leggi le news sul tennis

Roger Federer completa un percorso tennistico che non ha paragoni, manca la medaglia olimpica in singolare, ma nel tennis è veramente poca roba. L’elvetico ha fatto quello che non è riuscito né a Sampras, né ad Agassi, Borg, Lendl, McEnroe e tanti altri. Alla domanda chi è stato il più forte tennista di tutti i tempi rispondete pure Roger Federer.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018