Excite

Coppa Davis, l'Italia resta in A!

  • Twitter

Alla fine è stato di 4-1 il risultato finale con cui l'Italia si è sbarazzata del Cile, stesso score con cui 36 anni fa Panatta e compagni superava in finale proprio la compagine sudamericana.

Ma stavolta era un'altra storia. Allora si lottava per l'insalatiera, stavolta per untraguardo più modesto, ma comunque di prestigio: la permanenza nel World Group.

E Napoli ha portato bene. All'interno dell'arena piazzata a pochi metri dal mare, si è succeduto il poker di successi azzurri, intervallato oslo dalla sconfitta patita dal doppio Bracciali/Seppi, sconfitto da Aguilar/ Capdeville per 6/4, 4/6, 6/4, 6/2, gara che ha portato la serie sul momentaneo 2-1.

Per il resto, Andreas Seppi ha battuto Hormazabal per 7-5, 6-1, 6-2, Fognini ha fatto lo stesso con Capdevile, battuto 2-6, 6-2, 6-7, 6-1, 6-2. Punto decisivo ancora di Seppi, 6-3, 6-1, 6-3 a Capdeville. Infine il 4-1, ininfluente ai fini del risultato, messo a segno da Simone Bolelli che ha sconfitto il giovane Christian Garin (16 anni) in due set con il punteggio di 6/4 6/3.

Soddisfatto il capitano Andrea Barazzutti, che dopo il match ha espresso enorme soddisfazione: "Eravamo i favoriti, ma non per questo erano ammessi cali di tensione. I ragazzi hanno recepito bene il messaggio e alla fine sono venuti fuori bei match".

"Le classifiche in Davis non contano" ha aggiunto Barazzutti "perdere in trasferta contro la Repubblica Ceca lo scorso marzo non è certo stato un disonore, purtroppo ci sta anche questo nello sport; siamo rimasti nel World Group, lo consideriamo un ottimo risultato. Poi il prossimo anno penseremo a puntare più in alto".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019