Excite

Dario Pallotta, un eroe nella tragedia

Eroi nella tragedia. Si chiama Dario Pallotta il primo dei giocatori dell’Aquila rugby che si è lanciato nelle macerie provocate dalla distruzione del terremoto di ieri, e che con tutta la sua energia ha salvato una coppia di anziani dalla casa di fronte alla sua.

Gli anziani, di cui uno sulla sedia a rotelle, erano rimasti intrappolati in casa a seguito del crollo della loro abitazione, e Dario, sentendole urlare in preda al panico è salito nella casa e caricandosele sulle spalle le ha tratte in salvo. «Ero in mezzo alla strada – racconta il giocatore - e ho sentito delle grida di aiuto di una donna. Sono subito corso verso il punto da dove venivano, la tromba delle scale era crollata e intorno era tutto un disastro». Il rugbista ha agito d'istinto: «sul momento, per la confusione, la puzza di gas clamorosa che usciva dalle tubature rotte e i calcinacci - dice -, non mi sono neppure reso conto se fossero uomini o donne, ho pensato solo a portarli fuori. Poi ho saputo che erano marito e moglie. L'uomo era finito sotto ad una pietra e ai tubi dell'acqua, e ho dovuto sollevare tutto. Mentre li portavo fuori c'è stata un'altra scossa e sinceramente mi sono preoccupato».

Dario Pallotta è stato poi raggiunto da tre suoi compagni di squadra Stefano Varrella, Carlo Cerasoli e Lorenzo Bottini, e tutti insieme si sono caricati sulle spalle più feriti possibili portandoli all’ospedale, ma purtroppo non hanno potuto fare niente per un altro loro compagno Lorenzo Sebastiani, morto sotto le macerie: «Altrimenti ci avrebbe aiutato anche lui», conclude Dario.

Vicino a loro in ospedale anche Mascioletti, autentica gloria cittadina del rugby, con due scudetti vinti e 227 mete segnate da giocatore, 54 presenze in azzurro e uno scudetto da allenatore sempre con L'Aquila. «Mia moglie è infermiera, sono subito corso qui - racconta l'ex ct azzurro - e stiamo facendo di tutto mentre continuano ad arrivare morti. È dura andare avanti. È un dramma, ma noi del rugby non ci fermiamo, qualcuno dei miei è andato in centro a scavare fra la macerie, anche con le mani. Ma qui conta solo rendersi utili, ora la nostra vita è questa».

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017