Excite

Delusione Cammarelle: beffato dai giudici, è argento

  • Infophoto
La 27/a medaglia azzurra a Londra 2012 ha il sapore della beffa. La conquista Roberto Cammarelle nella boxe, categoria +91kg, sconfitto in finale dal britannico Anthony Joshua. Il match era finito 18-18 e per scelta tecnica il successo è andato al pugile padrone di casa. L'azzurro di Cinisello Balsamo non riesce, così, a bissare il titolo olimpico conquistato a Pechino quattro anni fa.

I giudici hanno dato 3 punti di margine all'inglese che alla fine viene premiato. La federazione italiana, per la prima volta nella sua storia ha presentato un ricorso per il riconteggio dei punti round per round. A poco più di un'ora dal termine del match, però, è arrivata la notizia che il ricorso è stato respinto e che è confermato, quindi, l'argento a Cammarelle.

"Scusate, ma non basta", ha detto l'azzurro molto amareggiato ai microfoni di Sky. L'argento conquistato dopo aver perso ai punti non va giù. "Sapevo che c'erano giudici abbastanza di parte - ha sottolineato Cammarelle - ma pensavo di averli convinti nelle prime due riprese. Il verdetto di parità finale brucia, brucia tanto. Mi hanno dato una sconfitta che non credo di aver subito".

Cammarelle: "Argento? Non basta. C'è tanta amarezza"

Ho conquistato tre medaglie d'oro alle Olimpiadi ma non mi ripaga da questa grande amarezza. Preferivo avere due medaglie d'oro che sapere cosa vuol dire perdere la finale – ha aggiunto l'azzurro che ha concluso, però, con una dedica - Questo argento lo dedico a mia moglie e ai miei due figli che mi hanno supportato con amore, e a tutto il team e ai miei compagni".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018