Excite

Diamond League, a Bruxelles è ancora Gay show

Dopo la grande gara di poco tempo fa a Stoccolma, Tyson Gay fa il bis in Diamond League andando a vincere un’altra tappa della stessa competizione ma a Bruxelles, dove di fronte a lui non c’erano Bolt o Powell ma altri due giamaicani da tenere decisamente d’occhio: il secondo classificato in 9’’85 Nesta Carter e l’altro giovanissimo fenomeno Yohan Blake (9’’91).

Ma non c'è solo Gay, infatti si sono corsi anche gli 800 metri che hanno visto per la prima volta la sconfitta della sudafricana Caster Semenya, terza in 1'59’’65 dietro la keniana Janeth Jepkosgei (1'58’’82) e la russa Mariya Savinova (1'59’’49). Sempre negli 800 ma negli uomini si conferma il primatista mondiale David Rudisha che agilmente chiude in 1’43’’.

Per quanto riguarda gli azzurri invece ottima prova per Antonietta Di Martino che arriva sino ad 1.98 costringendo la croata Blanka Vlasic a saltare i 2 metri per superarla,una bella prova che le dà fiducia dopo l’infortunio caviglia del piede di stacco ai campionati europei. Nel salto con l'asta invece settimo posto di Giuseppe Gibilisco con 5,55, nella gara vinta dal tedesco Malte Mohr con 5,85 davanti al francese Renaud Lavillenie (5,80).

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019