Excite

Doping, espulse sette atlete russe

"Sostituzione fraudolenta di urina ". Con questa motivazione la Iaaf (l'Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica Leggera) ha espulso dai giochi sette atlete russe. Si tratta di Yelena Soboleva (foto), Daria Pishchalnikova, Gulfiya Khanafeyeva, Tatiana Tomashova, Olga Yegorova, Yulia Fomenko e Svetlana Cherkasova.

I fatti risalirebbero al maggio del 2007, quando le sette ragazze russe avrebbero utilizzato l'urina di una stessa persona per poi essere scoperte grazie all'analisi del Dna.

"Penso che tale sanzione ai danni delle nostre atlete sia una decisione politica dovuta ai nostri eccellenti risultati " ha commentato Valentin Maslakov, capo allenatore della nazionale russa "una situazione che ha evidentemente esasperato alcune federazioni straniere. È una vecchia storia e questa sospensione, arrivata peraltro a pochi giorni dalle olimpiadi, mi sembra bizzarra ".

Nelle maglie della rete antidoping sono finite anche le mezzofondiste romene Elena Antoci e Cristina Vasiloiu. Nel sangue di entrambe è stata riscontrata un'eccessiva concentrazione di emoglobina nel sangue. Il comitato olimpico romeno ha già provveduto alla sospensione delle due atlete.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017