Excite

Dwain Chambers pensò al suicidio

Dwain Chambers, vincitore dei 60 metri agli Europei indoor di atletica leggera dello scorso weekend a Torino, nel periodo nel quale venne squalificato per doping, prese in considerazione l’idea di suicidarsi. E’ proprio l’atleta inglese a rilasciare queste dichiarazioni shock a Sky News sul suo passato: "Per me è stato un momento molto difficile, avevo tutto, poi dal punto più alto della mia vita ero precipitato verso il fondo, al punto più basso che un essere umano possa toccare: avevo perso le mie cose di tutti i giorni, gli amici, la famiglia e anche il rispetto di me stesso. Allora quella del suicidio è stata un'idea che mi è venuta subito in mente”.

"L'ho presa in seria considerazione, poi però non ho avuto il coraggio di metterla in pratica". Ma ora la storia è diversa. Lo sprinter inglese giura di aver smesso con le sostanze dopanti (nella sua autobiografia racconta di aver assunto oltre 300 sostanze dopanti in uno stesso anno) ed il suo sogno è quello di battere Usain Bolt, lo stracampione olimpico di Pechino 2008.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017