Excite

E' ancora allarme inquinamento in Cina

La Cina inquina più degli Stati Uniti. Almeno secondo quanto si evince da uno studio dell'università della California che sarà pubblicato il prossimo mese. La notizia è allarmante soprattutto in vista delle vicine Olimpiadi in occasione delle quali il Paese si è impegnato a migliorare le condizioni dell'aria e a diminuire l'inquinamento. Proprio le pessime condizioni dell'aria, infatti, hanno spinto l'etiope Haile Gebrselassie a decidere di partecipare solo ai 10mila metri.

Per l'analisi i ricercatori hanno preso in considerazioni dati del 2004 e per questo motivo hanno voluto precisare che non sono in grado di stabilire il momento esatto in cui la Cina è diventata il più grande emettitore di anidride carbonica. Tuttavia gli studiosi hanno affermato che le emissioni di gas serra del Paese sono state sottovalutate e che molto probabilmente hanno superato quelle prodotte dagli Stati Uniti nel 2006-2007.

Secondo i ricercatori, sebbene gli Stati Uniti rimangano il Paese che inquina di più al mondo, Pechino deve al più presto controllare la propria politica energetica. Gli studiosi hanno spiegato di aver utilizzato per le loro valutazioni cifre basate su dati a livello provinciale dell'agenzia cinese di protezione ambientale e hanno affermato che gli attuali modelli informatici sottostimano la futura crescita delle emissioni in Cina. Sul fatto che la produzione di gas serra e anidride carbonica del Paese rappresenti un problema sono d'accordo tutti coloro che si preoccupano dei cambiamenti climatici, inclusa la stessa Cina.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017