Excite

Ecclestone su Hitler: “Solo un malinteso”

Non si placa la bufera che ha interessato Bernie Ecclestone. In questi giorni infatti, a seguito delle sue dichiarazioni riguardo ad Adolf Hitler che in 10 minuti hanno fatto il giro del mondo scatenando la rivolta della comunità ebraica, è arrivata la replica: "Ho solo detto che prima dei suoi orribili crimini agì con successo contro la disoccupazione e la crisi economica".

La sua intervista al Times, nella quale elogiava il lavoro del Fuhrer, a sua detta è stata fraintesa, infatti: «Mi è stato domandato se conoscessi un dittatore e io mi sono limitato a dire che prima dei suoi orribili crimini agì con successo contro la disoccupazione e la crisi economica». Il patron del Circus ha anche assicurato che non era nelle sue intenzioni «ferire con le mie parole i sentimenti di una comunità».Ha infine aggiunto: «Molte persone nella mia cerchia di amici più intimi sono di origine ebraica. Chi mi conosce sa che mai attaccherei le minoranze».

Tutto questo putiferio si è scatenato a seguito dell’indignazione del Congresso Ebraico Mondiale che ha invitato i team di Formula 1, i piloti ed un po’ tutto il circus a chiedere le dimissioni del Patron della F1 e addirittura sospendere ogni collaborazione con lui, e da far suo lui ha subito seccamente replicato che: «Credo che le persone che dicono che mi dovrei dimettere non abbiano il potere per dire una affermare cose simili».

Insomma il povero Ecclestone questa volta se l’è proprio cercata, e anche se infondo nessuno crede che lui sia un nazista convinto, sta di fatto che alle volte le parole è meglio misurarle, specie se si ricoprono certe cariche a livello internazionale.

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017