Excite

Ecclestone: 'Rumore e cavalli irrinunciabili in F1'

Non parlate a Bernie Ecclestone di motori che consumano meno o fanno meno rumore associando la cosa alla Formula 1, altrimenti in cambio riceverete un secco: ‘Io sono assolutamente contrario’. E questa la risposta che si è sentita dare la Fia dal patron della F1, dopo aver approvato un nuovo motore, un 4 cilindri con il 35% dei consumi in meno e pure meno rumoroso, pronto per essere usato entro il 2013.

Calendario e piloti, tutto quel che c’è da sapere sul Mondiale 2011

Non ne abbiamo bisogno e non ha niente a che fare con la F1. Questi cambiamenti si riveleranno terribilmente costosi per lo sport – continua inferocito il buon vecchio Bernie che al rumorino delle monoposto F1 proprio non vuol rinunciare - Incontro persone di ogni tipo nel mondo: sponsor, promotori, giornalisti...e penso che ci siano due cose veramente importanti per la F1: la prima è la Ferrari, la seconda è il rumore. Se si chiede a una persona che ha assistito per la prima volta a un gran premio cosa gli sia piaciuto di più la risposta è: il rumore’.

Vota nel sondaggio: ‘ Chi vincerà il Mondiale F1 2011?’

Completamente diversa l’opinione di Jean Todt, Presidente della Fia, il quale da che si è insidiato ha sempre puntato ad una F1 diversa, più pulita, ma Ecclestone ne ha anche per lui: ‘Jean non è un promotore e non si occupa di vendere la F1. Per essere onesti, Jean e io siamo un po' in disaccorso su questo nuovo motore. Non ha senso. Abbiamo avuto il Kers che avrebbe dovuto risolvere il problema di una F1 poco 'verde' e ora di nuovo qualcosa di diverso’.

Ho portato alcuni colleghi russi a Singapore e poi li ho incontrati di nuovo in Russia – conclude - Per loro era la prima volta ad un gran premio e ho domandato cosa li avesse impressionati di più. Hanno detto che la cosa più importante era il rumore, io non ci avevo nemmeno pensato. E' incredibile poi che siano proprio le donne ad amare di più il rumore’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018