Excite

F1, Google deve rimuovere immagini orgia Mosley

  • Getty Images

Google dovrà ritirare dal motore di ricerca le immagini a luci rosse di Max Mosleyche mostrano l'ex presidente della Fia partecipare ad un'orgia con alcune prostitute. Lo ha deciso il tribunale di Parigi dopo che, negli ultimi anni, i giudici francesi e britannici hanno più volte riconosciuto un attacco alla privacy di Mosley.

Si tratta di alcuni "fermo immagine" di un video, pubblicati nel 2008 dal tabloid inglese "News of the World" e poi finite sul web. Google, adesso, ha due mesi di tempo per ritirare dal web le foto in questione.

Il tribunale di Parigi ha anche deciso che la sospensione ha una durata di cinque anni e previsto una multa di 1.000 euro per ogni violazione che verrà constatata. Il colosso di Mountain View è stato condannato anche a versare 5.000 euro di danni e interessi a Mosley come rimborso delle spese legali.

"Questa decisione dovrebbe preoccupare quanti difendono la libertà di espressione su internet", ha commentato Daphne Keller che ha seguito il dossier per Google che ha già fatto sapere che presenterà appello.

Lo scandalo Mosley era scoppiato nel 2008 quando News of the World aveva diffuso sul suo sito internet le immagini di Mosley mentre prendeva parte ad un'orgia di tipo sadomasochista con cinque prostitute in uniforme nazista. Dopo la diffusione delle immagini erano state chieste le dimissioni di Mosley, che poi era rimasto in carica fino al novembre 2009.

I tribunali sia inglesi sia francesi avevano più volte definito la scelta editoriale una violazione della privacy ma da allora, le immagini erano diventate pubbliche. Google si era detto disposto a rimuovere su richiesta scatti singoli e link e così ha fatto centinaia di volte. Ma secondo Mosley il motore di ricerca avrebbe dovuto semplicemente rimuoverle automaticamente come accade con contenuti pedopornografici. Oltre che in Francia, l'ex numero uno della Formula Uno ha lanciato una causa a Google anche in Germania.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018