Excite

F1, la Toyota lascia il dubbio sul Mondiale 2010

Tempi duri per i costruttori, e cosi’ dopo mesi di tira e molla e’ arrivata in via quasi ufficiale la rinucia della Toyota all’iscrizione al prossimo Mondiale di Formula 1. Tutta colpa della crisi Mondiale e dei costi, che per le aziende giapponesi, vedi Kawasaki, Honda e anhe Subaru, iniziano ad essere un fardello insopportabile, cosi’ pesante da essere levigato, quando addirittura non e’ il caso di essere eliminato.

Per la Toyota poi c’e’ la necessita’ di tornare a concentrarsi, piu’ che sullo sviluppo, sulla vendita, perche’ in Europa e’ tornata ad affacciarsi prepotentemente la tedesca Volkswagen, che punta a riprendersi la leadership delle vendite che la casa tedesca aveva in programma di riuscire a raggiungere entro il 2016.

Una crisi che comunque spazia a 360 gradi colpendo tutti i settori sportivi e non solo le marche Giapponesi, vedi il ritiro in Moto Gp della Ducati satellite del Grupo Francisco Hernando, di Sete Gibernau, e va da se’ quindi che anche le grandi case come la Toyota iniziano a farsi due conti in tasca per non fare la fine della Chrysler, e se pensiamo che la produzione della Toyota sono scese del 4,2% a 8.972.000 unità e la produzione è calata del 2,9% a 9.225.000 unità, lo scenario e’ tuttosommato ipotizzabile.

Insomma si fa di necessita’ virtu’, ed il marchio giapponese e’ disposto a sacrificare piu’ volentieri la sua faccia in F1 piuttosto che perdere la leadership Mondiale ottenuta ai danni della General Motors: infondo anche questo in qualche modo e’ sport... In ogni caso la decisione finale e’ ancora da prendere, vedremo quale sara’ la via intrapresa dall’oriente.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017