Excite

F1, Schumacher: aggiornamenti, condizioni restano critiche ma stabili

  • Getty Images

"Le condizioni di Michael rimangono critiche ma stabili". Sono le parole di Sabine Kehm, portavoce di Michael Schumacher. Ieri l'ex pilota Philippe Streiff, riferendo il contenuto di una conversazione con il chirurgo Gerard Saillant, ha affermato che Schumi non sarebbe più in pericolo di vita. "Dobbiamo evidenziare che ogni informazione non proveniente dai medici che stanno curando Michael o dal suo management non sono attendibili e sono pure speculazioni" ha precisato la portavoce di Schumi che ha anche chiarito che i familiari hanno consegnato agli inquirenti francesi la telecamera che domenica era montata sul casco dell'ex pilota. Le immagini registrate, se l'apparecchiatura è ancora integra, potrebbero fornire indicazioni sull'incidente sciistico avvenuto sulle nevi di Meribel.

"La telecamera è stata consegnata spontaneamente dalla famiglia agli investigatori. Non è vero che l'atto sia stato compiuto contro la volontà dei familiari" di Schumacher, si legge in una nota della Kehm. I medici dell'ospedale di Grenoble non rilasceranno dichiarazioni prima dell'inizio della prossima settimana. "D'accordo con i medici che stanno curando Michael, non sono previste conferenze stampa prima di lunedì", afferma la portavoce che conclude chiedendo "di rispettare la privacy della famiglia", ha spiegato la portavoce dell'ex pilota della Ferrari, ricoverato dalla scorsa domenica.

Nel frattempo anche l'ex pilota di Formula Uno, Robert Kubica, dice la sua. "Mi sono trovato in una situazione simile, i media possono giocare un ruolo importante in un momento difficile per Schumacher e la sua famiglia. Quando ho subito l'incidente di rally in molti si sono domandati se potevo evitarlo", ha spiegato facendo un parallelismo su quanto accaduto a lui dopo il grave incidente del 2011. "Per il mondo dei motori quanto accaduto non è stato certamente il modo migliore per salutare l'anno vecchio e incominciare il nuovo - ha spiegato il pilota polacco al magazine Autosport - Quando ho avuto il mio incidente con l'auto l'opinione pubblica si è chiesta perchè era accaduto e se avessi potuto evitarlo. Anche quando si scia in maniera tranquilla possono succedere tante cose. Auguro a Schumi il meglio e teniamo le dita incrociate".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018