Excite

F1, primo giorno di test: Vettel è subito davanti

Anche la F1 comincia i test e lo fa da Valencia dove è Sebastian Vettel, che ha chiuso da campione del mondo del mondo la stagione, il più veloce con la sua Red Bull RB07 stampando il tempo di 1'13’’769 davanti al collaudatore della Force India Nico Hulkenberg.

In pista sono scesi 8 team per testare i 3 set di gomme da asciutto portate dalla Pirelli, per la maggior parte in pista c’erano collaudatori, ma tra essi c’era anche Fernando Alonso che non voleva perdersi l’occasione di provare la Ferrari F150 alla prima uscita: per lui 98 giri, ed il 5° tempo finale in 1'14’’553.

Sono rimasto sorpreso dalla affidabilità della macchina, zero problemi oggi e zero problemi in fabbrica al banco – ha spiegato Fernando Alonso - Una tale affidabilità per una macchina nuova non è molto normale, è una cosa molto molto positiva. Mi ricordo che l'anno scorso all'inizio si facevano nel primo run tre-cinque giri, oggi subito 12 senza paura. La macchina è molto solida e molto forte. Finalmente il primo giorno di test è arrivato, è sempre emozionante. Una bella giornata, abbiamo fatto tanti giri e il programma previsto e quindi sono abbastanza soddisfatto per il primo giorno. Le gomme? Siamo un po' limitati come numero di set, non è facile, c'è un degrado importante, forse anche la pista dopo la pioggia degli ultimi giorni non è in buone condizioni e questo non aiuta neanche per il degrado delle gomme. Mi hanno permesso di fare un giro forte all'inizio poi hanno avuto un calo abbastanza grosso e vedendo gli altri è successo lo stesso’.

Il quadro della situazione non ci sarà prima della prima gara – continua l’iberico consapevole di ciò che è riuscito a concludere oggi ma altrettanto conscio del tanto lavoro da fare - , l'anno scorso mi ricordo che le cose andavano molto bene, poi siamo andati a Barcellona per l'ultimo test e abbiamo fatto il sesto tempo con Sauber e Force India davanti a noi. Poi alla prima gara li abbiamo doppiati. Neanche l'ultimo test è rappresentativo. Per avere le idee chiare sulle performance rimarremo con il punto interrogativo fino al Bahrain’.

I tempi: 1. Sebastian Vettel (Red Bull-Renault) 1'13’’769 (93 giri); 2. Nico Hulkenberg (Force India-Mercedes) 1'13’’938 (71); 3. Gary Paffett (McLaren-Mercedes) 1'14’’292 (91); 4. Paul di Resta (Force India-Mercedes) 1'14’’461 (28); 5. Fernando Alonso (Ferrari) 1'14’’553 (98); 6. Kamui Kobayashi (Sauber-Ferrari) 1'15’’621 (68); 7. Jerome D'Ambrosio (Virgin-Cosworth) 1'16’’003 (71); 8. Vitaly Petrov (Renault) 1'16’’351 (28); 9. Michael Schumacher (Mercedes) 1'16’’450 (15); 10. Jaime Alguersuari (Toro Rosso-Ferrari) 1'17’’214 (19); 11. Rubens Barrichello (Williams-Cosworth) 1'17’’335 (77); 12. Narain Karthikeyan (HRT-Cosworth) 1'18’’020 (45); 13. Nico Rosberg (Mercedes) 1'19’’930 (9)

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018