Excite

La Pirelli testa le gomme di notte e sotto la pioggia

E con questa le hanno provate davvero tutte. Parliamo della Pirelli che dopo 13mila km in giro per tutto il mondo, con l’ultimo test effettuato di notte e sul bagnato ha ufficialmente chiuso i collaudi degli pneumatici che nella prossima stagione saranno protagonisti, insieme a piloti e monoposto, dello spettacolo della F1.

Un’unione che durerà almeno fino al 2013, e la casa italiana non vuole certo sfigurare, ed ecco così che anche una sessione di prove come questa, che per la cronaca non ha precedenti, risulta utile per vagliare ogni tipo di scenario possibile, immaginando anche qualche situazione che potrà verificarsi in futuro: ‘Abbiamo scelto queste modalità di test - spiega Paul Hembery, responsabile del team f1 Pirelli - per provare nelle condizioni più impegnative possibili le nostre gomme da bagnato, ma chissà che questa nostra scelta non possa essere lo spunto per pensare a qualche gran premio con caratteristiche simili...’.

Insomma per ora non resta che aspettare i test ufficiali di febbraio per capire se effettivamente queste gomme terranno in tutto lo spettacolo del Mondiale 2011 e se i piloti le apprezzeranno: a sentire Pedro de La Rosa, che ha testato gli pneumatici in notturna sul circuito Yas Marina di Abu Dhabi al volante della Toyota Tf 109, questi ultimi sono pronti per cominciare la stagione.

Foto: eracemotorblog.it - italnews.net

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018