Excite

GP Australia: vince Vettel

La prima gara della stagione conferma quanto visto nei test invernali e nelle sessioni di prove e qualifiche. Al Gran Premio di Australia, corso oggi alle 17 ore locali (le 8 in Italia), Sebastian Vettel su Red Bull domina senza problemi, seguito a distanza di sicurezza da Lewis Hamilton su McLaren (a fine corsa il distacco tra i due sarà di 22"297). Terzo il sorprendente russo Vitaly Petrov, su Renault. Ferrari così così: Alonso si piazza quarto a 31"772 da Vettel e Massa agguanta la nona posizione a soli a 4 giri dalla fine .

Guarda le foto più belle del GP d'Australia

Il dominio Red Bull durante le qualifiche

Un GP all'insegna delle novità, quello corso a Melbourne. I piloti infatti hanno potuto sperimentare in corso di gara i cambiamenti introdotti per rendere la F1 più avvincente, favorendo i sorpassi. Il KERS (Sistema di Recupero dell’Energia Cinetica) e il DRS (Sistema di Riduzione del Drag) hanno dimostrato di poter incidere in modo decisivo sulle prestazioni delle monoposto. E' infatti l'utilizzo del DRS sul rettilineo a permettere ad Alonso di tenere indietro Webber durante i numerosi attacchi che il pilota australiano porta a quello della Ferrari a partire dal 44° giro.

Oltre che dall'impiego di queste due nuove tecnologie, la gara è movimentata anche dal valzer dei pit stop, con le squadre obbligate a montare sia le gomme dure che quelle morbide come da nuove disposizioni. I primi rientri iniziano già al 12° giro, con Webber che si ferma ai box per sostituire il treno usato durante l'ultima sessione di qualifiche. La scelta dei meccanici della Red Bull ricade sulle dure, ma la strategia non si rivelerà particolarmente azzeccata, costringendo Webber a fermarsi nuovamente al 42° giro e a lasciar passare Alonso che poi lo precederà fino a fine gara.

Dopo una partenza che lo vede balzare dall'8° posto al 5°, a inizio GP è Felipe Massa a dare spettacolo. Il pilota brasiliano e Jenson Button ingaggiano una lotta senza esclusione di colpi e, dopo le lamentele espresse dall'inglese ai suoi tecnici per una presunta irregolarità di Massa, è proprio il pilota della McLaren a sorpassare il ferrarista con una manovra che i commissari giudicheranno scorretta e sanzioneranno con un drive thru.

Tutto quello che c'è da sapere sul Mondiale 2011

Sul finale è l'altro pilota Ferrari a ravvivare una gara altrimenti spenta dalla superiorità di Vettel. Alonso infatti combatte con Webber per il 4° posto e, sfruttando un errore del pilota australiano che uscendo dai box sbaglia la traiettoria e va lungo, perdendo secondi preziosi, riesce a tenere dietro la Red Bull fino al traguardo.

Sorprendente la prova del giovane Sergio Perez su Sauber. Con un solo pit stop il ventunenne messicano tiene a bada piloti ben più navigati di lui e si aggiudicerebbe il 7° posto: peccato però che a fine a gara sia per lui che per il suo compagno Kamui Kobayashi arrivi una squalifica per irregolarità dell'alettone posteriore. Una gara che comunque conferma l'abilità della scuderia nel trovare e lanciare nuovi talenti e fa ben sperare i tifosi Ferrari, in quanto questo campione in erba è sotto contratto con la casa di Maranello dal prossimo anno.


GP Australia

Ordine d'Arrivo:
1. Vettel Red Bull-Renault 1h29:30.259; 2. Hamilton McLaren-Mercedes + 22.297; 3. Petrov Renault + 30.560; 4. Alonso Ferrari + 31.772; 5. Webber Red Bull-Renault + 38.171; 6. Button McLaren-Mercedes + 54.300; 7. Massa Ferrari + 1:25.100; 8. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 1 giro; 9. Sutil Force India-Mercedes + 1 giro; 10. Di Resta Force India-Mercedes + 1 giro; 11. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 1 giro; 12. Heidfeld Renault + 1 giro; 13. Trulli Lotus-Renault + 2 giri; 14. D'Ambrosio Virgin-Cosworth + 3 giri
Giro più veloce: Massa 1.28.947

Squalificati: Sergio Perez (Mex - Sauber) e Kamui Kobayashi (Jap - Sauber). Ritiri: Pastor Maldonado (Ven) Williams (10° giro); Heikki Kovalainen (Fin) Lotus (20° giro); Michael Schumacher (Ger) Mercedes (20° giro); Nico Rosberg (Ger) Mercedes (23° giro); Rubens Barrichello (Bra) Williams (49° giro); Timo Glock (Ger) Virgin (50° giro).

Foto: circusf1.com

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018