Excite

Felipe Massa è felice: ‘Grande inizio!’

In Ferrari dopo il primo Gran Premio, e se ancora a qualcuno la cosa non fosse apparsa chiara, ci sarà una sfida nella sfida. Il primo sorpasso, alla prima curva, del primo Gp lo ha sancito in maniera netta e, nonostante l’ovvio fastidio, Felipe Massa è felice di aver iniziato una stagione alla grande, per pensare ad Alonso c’è tempo: ‘Impossibile avere un inizio di stagione migliore di una doppietta ed è esattamente quello che abbiamo fatto Fernando ed io a Sakhir’.

Guarda le foto della doppietta delle Ferrari in Bahrain

Compagni di squadra sì, ma nemici per forza, ed i sorrisi che si scambiano i due piloti della Ferrari in realtà non convincono nessuno, ma per ora non rimane che aspettare il prossimo Gran Premio: ‘Erano tanti mesi che aspettavo la prima gara – continua il brasiliano in un’intervista sul proprio sito internet - ma ero più eccitato che nervoso quando mi sono seduto in griglia per la prima volta dal GP di Germania dello scorso anno. Non ho mai avuto dubbi sulle mie condizioni perchè tutto quello che facevo era rimasto come prima dell'incidente, sia quando mi allenavo sia quando ero impegnato nella normale vita quotidiana. Tutto quello che avevo in mente prima del via era di fare un buon lavoro per la squadra, partire con il piede giusto in campionato ed evitare errori stupidi. È importante non sbagliare nella prima gara ma lo era ancora di più per me perchè sono sicuro che, se avessi fatto un errore, qualcuno avrebbe detto 'Non è più lo stesso di prima'. Non sarebbe stato giusto, perchè anche se avessi sbagliato non avrebbe avuto nulla a che vedere con l'incidente. In ogni caso, tutto è andato per il meglio: il primo weekend dell'anno è andato molto bene per me e per la squadra’.

Insomma sorpasso o meno Felipe è contento così, almeno in parte. Sa che ci sarà da combattere parecchio, non solo contro Alonso ma con altre 3 squadre che nel corso del Mondiale tireranno fuori parecchie sorprese, ma per uno che ha visto la morte in faccia questo non è certo un problema: ‘Ci sono quattro squadre davanti a tutti: McLaren, Red Bull, Mercedes e noi. Siamo soddisfatto del rendimento della F10 e abbiamo fatto un buon lavoro anche in qualifica, pur se Vettel ha fatto la pole ed era un filo più veloce. In gara, forse le Red Bull andavano un pò più forte con le gomme morbide mentre noi avevamo un vantaggio con le dure. La lotta sarà molto serrata e lo sviluppo tecnico sarà più importante che mai. Tra i due tipi di pneumatici portati dalla Bridgestone – conclude - c'era una grande differenza di prestazione in qualifica e in gara, con le dure che per noi erano molto meglio la domenica. Dobbiamo portarci dietro questa esperienza perchè bisognerà lavorare molto per capire i diversi livelli di degrado delle gomme da una pista all'altra’.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018