Excite

Ferrari, Alonso ama Twitter e confessa: "Il più forte è Lewis Hamilton"

  • Getty Images

Twittare salva la privacy, parola di Fernando Alonso. Lo confessa il pilota spagnolo in conferenza stampa al Wrooom, il meeting sulla neve di Madonna di Campiglio, dove giusto un anno fa si scagliò contro i media che scrivevano della sua vita privata chiedendo rispetto. Alla domanda "Lei è il pilota più presente su Twitter, perché?. Non teme che la sua vita possa essere disturbata?", Alonso ha risposto: "Mi piace raccontare ai fan come mi preparo, quali sono le sensazioni prima e dopo la gara, un po' di Formula Uno dal suo interno, anche se tante cose non le puoi far vedere, perché ovviamente sono segrete, come la galleria del vento, il simulatore. Ma la cosa che mi piace di Twitter è che da quando ci sono non si scrive più niente di me e delle mie vicende private. Scrivo che sono stato a casa a Natale, poi a sciare, quindi in Russia, poi in Brasile. E tutto questo l'ho raccontato io".

Video: Ferrari al Wroom 2013, Alonso e Massa "in posa"

Tornando alla Formula Uno, poi, Alonso ha spiegato: "Lewis Hamilton resta il miglior pilota avversario. Sebastian Vettello è stato solo a tratti, ma comunque ha meritato di vincere tre titoli di fila. Il principale avversario non so ora chi potrà essere nel prossimo mondiale, perché sarà quello che avrà il pacchetto generale più forte: macchina, team, fortuna. Ma se la domanda è chi sia il pilota più forte, per me è Hamilton".

In merito alla prossima stagione lo spagnolo della Ferrari si è detto fiducioso: "Da quando sono alla Ferrari ho avuto la possibilità di arrivare per due volte su tre molto vicino ad essere campione del mondo, quello è il mio obiettivo e di una squadra come la nostra e spero di poterlo fare per la terza volta su quattro - ha spiegato -Sono fiducioso di poter iniziare il campionato con una macchina migliore rispetto a quella che avevamo nei primi mesi dello scorso anno. Fu proprio nelle prime gare che perdemmo dei punti decisivi, quando avevamo una macchina che ci faceva finire settimi come in Cina o noni come in Bahrain. Il fatto di lavorare su una sola galleria del vento, quella Toyota a Colonia, potrà essere un piccolo vantaggio".

"L'obiettivo del miglior team della storia di F1, la Ferrari, è vincere il titolo. - ha concluso Alonso - Ed è anche il mio obiettivo personale, Alxzar la Coppa vestito di rosso è il massimo. Ma non sento il peso di dover vincere per forza, è un obbligo che non c'è mai nello sport".

Ottimista anche il suo compagno di squadra Felipe Massa, con la Rossa anche nel 2013. "Non riesco nemmeno a immaginare una squadra, tantomeno la Ferrari, in cui se un pilota è competitivo gli altri, tutti gli altri, non lo sostengano", ha detto il brasiliano a chi gli chiedeva di una ferrari che si sta "alonsizzando". "L'importante è cominciare bene, se sei in condizione avrai tutta la squadra ad aiutarti, in Ferrari funziona così", ha aggiunto. "So che posso vincere - ha concluso Massa - Quello che abbiamo fatto nella seconda parte del 2012 e' stato una sorta di allenamento in vista della prossima stagione".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018