Excite

Ferrari e Ducati a braccetto a Madonna di Campiglio al "Wroom 2013"

  • Youtube

La 23esima edizione di "Wooom", tradizionale happening sulle nevi di Madonna di Campiglio che segna il simbolico avvio della stagione di Formula 1 e quella di MotoGp, ha portato in dote diversi annunci ufficiali.

Conferenza stampa Domenica, guarda il video

Tra i più importanti quelli che riguardano la Ferrari. Innanzitutto la nuova monoposto che contenderà, verosimilmente, alla Red Bull il titolo iridato 2013. La rossa sarà presentata l'1 febbraio (e non il 2 come si pensava inizialmente). Mancano dunque quindici giorni al fatidico appuntamento previsto a Maranello.

L'annuncio è stato dato da Stefano Domenicali, il team prinicipal che ha confermato l'approdo di un nuovo pilota, Pedro De La Rosa. "Abbiamo scelto di avere De La Rosa nel novero dei nostri piloti per rafforzare principalmente un’area, quella del lavoro al simulatore, che con l’attuale situazione regolamentare riguardo ai test diventa sempre più importante" ha detto Stefano Domenicali.

"Pedro si aggiunge quindi ad un gruppo di piloti che già comprende Davide Rigon, Marc Gené, Andrea Bertolini e Jules Bianchi. Per quanto riguarda quest’ultimo, che fa parte anche della FDA, stiamo cercando di trovargli una collocazione in Formula 1: quando avremo novità ve lo faremo sapere".

Insieme alla Ferrari, anche la Ducati è presente a "Wrooom". L'occasione è stata propizia per presentare la nuova Desmosedici. "Sono molto soddisfatto", ha dichiarato il nuovo Direttore Generale di Ducati Corse, l'ingegner Bernhard Gobmeier. "Il primo approccio è stato decisamente positivo. L'azienda mi ha accolto in modo eccezionale e ho sentito subito di far parte di una grande famiglia. A livello umano le mie impressioni sono state molto buone e questo contribuirà certamente a creare un ambiente ideale per lavorare insieme a tutto lo staff, dedicando interamente le nostre risorse verso il marchio, l'azienda e il progetto".

"Ci attende una grande sfida e tutti sono curiosi di sapere cosa faremo per colmare il divario dai nostri concorrenti. Dobbiamo lavorare in diverse aree in cui secondo me si può fare la differenza. Abbiamo già fatto alcuni cambiamenti positivi sulla struttura della squadra, ed abbiamo alcune idee per quanto riguarda lo sviluppo tecnico della moto. Io preferisco parlare di evoluzione piuttosto che di rivoluzione e in questa ottica vogliamo verificare la validità di molto materiale sviluppato nella seconda parte dello scorso anno. Credo che già con questo approccio potremo migliorare le prestazioni della moto nel breve termine, ma stiamo ovviamente anche lavorando a nuove soluzioni che saranno introdotte nel corso della stagione".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018