Excite

Fiaccola olimpica a Parigi dopo gli scontri a Londra

Continua il travagliato percorso della fiaccola olimpica verso Pechino. Dopo il blitz di un paio di manifestanti ad Olimpia, nel momento dell'accensione, anche a Londra ci sono stati problemi.

> Le foto degli incidenti nella capitale inglese

A Londra un dimostrante ha provato ad impadronirsi della torcia per spegnerla con un estintore. Le tante misure di sicurezza adottate non sono perciò bastate per evitare inconvenienti dovute alle manifestazioni pro-Tibet. Durante il percorso sono state bloccate dagli agenti 36 persone che hanno provato ad ostacolare il cammino della fiaccola.

Oggi tocca a Parigi: la capitale francese è letteralmente blindata per ciò che riguarda i 28km che la torcia dovrà percorrere. Tra i punti toccati la Tour Eiffel, l'Arco di Trionfo e gli Champs-Elysees. Ognuno degli 80 tedofori sarà scortato da un cordone composto da oltre 200 agenti.

Il Comitato Olimpico ha espresso preoccupazione: "La situazione in Tibet ha suscitato un'ondata di proteste dei governi, dei mezzi di comunicazione e dell'ong che sta mettendo a rischio il passaggio della torcia. La violenza, da qualunque ragione sia ispirata, non è compatibile con i valori della fiaccola e dei Giochi olimpici", ha detto Jacques Rogge, presidente del CIO.

Aggiornamento ore 13.00 - A Parigi la fiaccola è stata spenta dagli organizzatori per motivi di sicurezza. Quattro persone sono state fermate dalla polizia perché hanno tentato di ostacolare il passaggio della torcia

sport.excite.it fa parte del Canale Blogo Sport - Excite Network Copyright ©1995 - 2017