Excite

Flop Pellegrini, il tecnico Rossetto: "Non so se l'allenerò ancora"

  • Infophoto

Il suo ex tecnico le consiglia di non mollare, quello attuale non si sbilancia sul futuro. Federica Pellegrini il giorno dopo la delusione dei 200 stile alle Olimpiadi di Londra, è concentrata sulla staffetta con le sue compagne di squadra, perché per lei i Giochi non sono ancora chiusi. Della campionessa azzurra, però, non si può non parlare.

La gestione della Pellegrini e degli altri ragazzi è complicata. Con Filippo non si è incrinato nulla e con Federica non mi sembra. Lei ha fatto una scelta di vita venendo a vivere a Roma, facendo determinate scelte in funzione delle Olimpiadi e credo che lei voglia continuare così, però non posso garantirlo al 100% - ha detto Claudio Rossetto, tecnico del nuoto azzurro - Filippo in questi anni ha garantito un rendimento massimale, ma negli ultimi tre anni faceva un po' fatica a confermarsi ad altissimo livello, l'anno scorso ha mancato la finale anche se di poco. Non era scontato che lui facesse un'Olimpiade da protagonista, mentre per Federica era più pronosticabile”.

FOTO: Federica e le acque "nemiche" di Londra

Nulla è perduto, comunque, secondo Rossetto. “La certezza è che il rapporto non si è rotto con nessuno dei due, poi se la vita mi porterà a essere allenatore di Federica per il prossimo quadriennio o meno è troppo complicato da prevedere, perché Federica cambierà alcune cose della sua vita– ha aggiunto l'allenatore - Vuole prendersi un anno più tranquillo dove continuare a nuotare ma con molta meno tensione , prendendosi delle sue soddisfazioni, divertendosi un po', facendo quello che una ragazza di ventiquattro anni deve fare. Sicuramente non sono molto tranquillo perché mi dispiace come sono andate le gare. Federica è semplicemente arrivata un poco stanca da 10 anni di attività ad alto livello che logorerebbe chiunque. Si è allenata benissimo, ha cercato di fare tutto bene ma probabilmente era leggermente stanca e lo conferma anche lei dicendo che vuole un anno sabbatico per recuperare un po', perché il suo fisico glielo chiede – ha proseguito -.Probabilmente qui questa cosa è venuta fuori e non è riuscita a rendere come rende in allenamento, gli allenamenti sono sempre di alto livello , nella competizione non è venuta fuori così bene. Sul blocchetto si è nudi. La cosa che penso di poter aver sbagliato è di essermi fatto carico di una situazione molto complicata ma dalla quale non potevo tirarmi indietro ed è la gestione di Federica e di tutti gli altri ragazzi”.

Nel frattempo si è fatto sentire anche l'ex tecnico dell'azzurra, Philippe Lucas che l'ha portata, lo scorso anno, allo storico bis mondiale suo 200 e i 400. “Federica Pellegrini resta una grande campionessa. Fermarsi un anno e ritornare su livelli alti? Dopo un anno sabbatico è troppo difficile– ha detto il francese - Del suo lavoro con altri tecnici non parlo. Certo questa sconfitta è dura da digerire”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018